Molto spesso mi capita di sentirmi chiedere “ma alla tua età leggi ancora i fumetti?” e ogni volta rispondo con un sorriso e una battuta ironica pensando “ma questo non ha niente da fare che rompere le scatole?”. Non so, ma quando mi viene fatta una domanda del genere è come se mi toccassero nel profondo. Secondo me il problema alla base che spinge tali persone a porci questa domanda è la convinzione di associare la parola fumetto a Topolino (che poi alla fine chi è veramente appassionato di Topolino non è detto che sia un bambino…potrebbe essere - e per la maggior parte delle volte è così - un bambino che ci è cresciuto e che continua ad amarlo, e su questo non c’è nulla di strano) oppure il fatto che si creda che chi legge i manga e/o i fumetti non abbia fantasia perché tutto è già disegnato e quindi la nostra mente non deve immaginare i personaggi e le loro sensazioni …tutto è già rappresentato…dobbiamo solo leggere e guardare le immagini. Certo, è ben diverso da leggere un libro…la bellezza della parola scritta, il modo di far camminare la nostra fantasia, tutto ciò ci permette di costruire nella nostra mente ciò che lo scrittore aveva nella sua quando ha iniziato a scrivere il libro, ma non è detto che i manga e i fumetti siano da meno.
Dunque, alla formulazione della domanda “ma alla tua età leggi ancora i fumetti?” credo che ci sia un’evidente ignoranza da parte dell’interlocutore verso questa bellissima passione che abbiamo.

Anche io mi chiedo spesso perché leggo i manga. Inizialmente, quando ero più piccola, leggevo per puro divertimento adesso, invece, che sono cresciuta e più matura, posso dire che leggo i manga perché mi piace leggere ciò che per almeno un istante mi trasporta in un mondo diverso dalla solita realtà che ci circonda. Mi aiuta a rendere semplice l’affrontare la vita quotidiana staccando la spina dal tran tran giornaliero.

E voi, perché leggete i manga e/o i fumetti?