Torna Supergirl, una delle serie supereroistiche più discusse dell'ultima stagione, dal target specificatamente femminile e teen/young adult, ma che riesce a tirar fuori delle perle piacevolissime anche per gli appassionati di fumetto. Supergirl deve riuscire a convivere con il nuovo equilibrio della sua vita e con le nuove relazioni che si sono venute a creare. Riuscirà Kara a far convivere la sua triplice natura - umana, aliena e supereroistica - con la sua esistenza sempre più impegnativa? 

SUPERGIRL: TRAMA E CAST

Dopo dodici anni in cui è vissuta sulla Terra tenendo celata la sua vera identità, Kara Zor-El decide di iniziare ad usare i suoi poteri per proteggere i cittadini della sua città, National City. Entra quindi a far parte della segreta organizzazione guidata da Hank Henshaw, per la quale già lavora la sorella, provando a coniugare la normale vita quotidiana con la sua nuova identità da eroina.

Melissa Benoist (Kara / Supergirl); Mehcad Brooks (Jimmy Olsen); Floriana Lima (Maggie Sawyer); David Harewood (Hank Hanshaw/J'onn J'onnz); Chyler Leigh (Alex Danvers); Jeremy Jordan (Winn Schott).

Lena si confronta con Lillian

SUPERGIRL: ANALISI TRAMA EPISODIO

Casa Luthor, circa venti anni fa. Un giovane Lex gioca a scacchi con la madre Lillian. Lionel, il padre, accompagna una piccola bambinetta nella stanza. "La tua nuova sorellina", dice. L'atmosfera tra i due genitori si fa tesa, pregna di sottesi. Ma il giovane Lex sembra accogliere con curiosità la piccolina, invitandola a giocare a scacchi. 

Oggi. Lex è impazzito, ed è universalmente riconosciuto come uno dei peggiori criminali esistenti. Lillian, come sappiamo, ha perso il suo status di leader del Cadmus dopo che la figlia adottiva Lena ne ha smascherato gli intrighi. Ora quest'ultima è chiamata a testimoniare contro la sua stessa madre, ma deve vedersela con la pessima opinione che la gente ha della sua famiglia. Il nome Luthor non è tra i più benvoluti dopo l'exploit di Lex e, nonostante le tante occasioni in cui Lena ha dimostrato di stare dalla parte giusta, il pregiudizio continua a tormentarla. Solo Kara sembra essere dalla sua parte. Ma, il giorno del processo, John Corben - a.k.a Metallo - dalla barra del testimone attacca i convenuti e grazie a un nuovo nucleo di Kryptonite, misteriosamente recapitatogli la sera prima in carcere, libera Lillian con la quale si dà alla macchia. Nonostante la sua precedente testimonianza, i sospetti dell'accaduto ricadono su Lena, specie dopo la diffusione di un video in cui la si vede rubare della Kryptonite dagli uffici L-Corp. Maggie è costretta ad arrestare Lena, e tutta National City sembra convincersi della sua colpevolezza tranne Kara. La sua fiducia nell'amica rimane immutata anche quando Metallo si introduce in carcere e, dopo uno scontro con Guardian da cui esce vincitore, fa evadere Lena - atto che convince definitivamente anche il team DEO della necessità di trattare Lena come ostile. 

In realtà Lillian ha fatto rapire Lena allo scopo di usarne il DNA per accedere a un caveau segreto in cui Lex tiene nascoste una serie di armi anti-alieni (soprattutto, anti-kryptoniani). Questo perché Lena è stata si adottata dai Luthor, ma è a tutti gli effetti figlia illegittima di Lionel, avuta in un'avventura sentimentale fuori dal matrimonio. Sottomessa da Metallo e Cyborg Superman, la ragazza è costretta controvoglia a collaborare. Nel caveau Lillian trova diverse armi potenti, tra cui anche una misteriosa scatola contenente una non meglio precisata invenzione del figlio. 

James cerca di convincere Kara sulla colpevolezza di Lena

Frattanto Winn riesce a decriptare il video incriminato dimostrando che è stato manipolato da Henshaw, e quindi che Lena è innocente. Inoltre, grazie allo scanner satellitare per la Kryptonite che ha approntato, rileva la posizione di Metallo grazie ad un picco di radiazioni: l'instabilità del rilevamento indica che la pietra che alimenta ora Metallo è sintetica, e più il cyborg ne usa l'energia più questa si avvicina alla massa critica e quindi all'esplosione. Per salvare Lena, Kara si precipita sul posto, pur consapevole di star rischiando la vita. 

Nella colluttazione che ne segue, Lillian riesce a fuggire con Cyborg Superman usando una granata sonica che stordisce Supergirl; solo l'intervento di Martian Manhunter impedisce il peggio, e Metallo esplode senza coinvolgere né i due eroi né Lena, che viene così tratta in salvo e scagionata. Il team riconosce che la fiducia di Kara era ben riposta, ma nel finale una nota tetra ci rivela come la piccola Lena fosse già ben più intelligente del fratello riuscendo perfino a sconfiggerlo a scacchi. Che la ragazza sia ben più una Luthor di quanto possiamo immaginare? 

Infine, Kara decide di darsi una possibilità con Mon-El: ma proprio quando sta per dichiararsi una strana apparizione si intromette. È Mr. Mxyzptlk, ed è anche lui innamorato della nostra bionda eroina!

SUPERGIRL: RECENSIONE EPISODIO

C'erano attese molto alte per questo episodio, che riportava in scena le signore Luthor dopo il mozzafiato confronto nel mid-season finale. E in parte queste attese sono soddisfatte: Luthors sgancia fin da subito una bomba niente male introducendo Lex Luthor in carne e ossa, sebbene da ragazzino - similmente a quanto fatto con il giovane Kal-El nell'episodio della prima stagione For the Girl Who Has Everything. Ci è lecito quindi pensare che, con un'operazione parallela, prima o poi vedremo finalmente su schermo il leggendario supercattivo calvo in tutto il suo geniale splendore? Forse, dopotutto un fan può (e deve) sperare!
 

La piccola Lena è di sicuro una Luthor quanto Lex

L'episodio ci rivela poi un altro retroscena importante della vita dei Luthor: Lena, che credeva essere stata semplicemente adottata, è in realtà una figlia naturale di Lionel ma non di Lillian, cosa che in parte spiega il rapporto tormentato tra le due e che rende ancora più significativa la nota finale con la quale il personaggio esce di scena. Lena, fin da bambina, era ancora più intelligente del fratello e adesso che ha scoperto il suo vero retaggio le cose non possono essere le stesse di prima. Se la ragazza passerà al lato oscuro seguendo le orme di Lex o se l'amicizia e l'affetto di Kara basteranno, nonostante le celi la sua vera identità, a mantenerne la bontà d'animo è tutto da vedere. Di certo, se c'è qualcosa che ci ha insegnato l'antica amicizia tra Clark e Lex è che tenere nascosto a un Luthor la verità si rivela sempre essere una cattiva scelta.

Per il resto, l'episodio si caratterizza per un buon comparto action oltre che per quello psicologico e di crescita dei personaggi: lo scontro Metallo vs Guardian è un piccolo nerdgasmo, come anche il ritorno di un Cyborg Superman più agguerrito che mai. E la misteriosa scatola trovata da Lillian non promette decisamente nulla di buono...

Piccola ma significativa la parte di Alex e Maggie, che si presentano ufficialmente come coppia al team venendo accettate con gioia. L'evoluzione del rapporto tra Kara e Mon-El, infine, sembra star virando verso lidi decisamente più lieti - non fosse per l'intervento inaspettato di una vecchia conoscenza, il folletto della quinta dimensione Mr. Mxyzptlk, dal quale, poco ma sicuro, la prossima settimana c'è da aspettarsi una bella dose di confusione (e di sincero divertimento, dato l'episodio a tema San Valentino...).
 
Luthors porta in scena il classico dramma famigliare cui la famiglia con più allitterazioni di sempre ci ha abituato sin da Smallville. Rivelazioni, evoluzioni, piacevoli ritorni e gradite nuove introduzioni, il tutto condito da una bella dose di azione che non guasta mai. Bell'episodio che solleva un po' questa seconda metà di stagione sottotono.
 

Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

Supergirl 12

Titolo italiano:  I Luthor
Titolo Originale: Luthors

Data italiana: 01/04/2017
Data in patria: 13/02/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   3   0   0 


sggk

sembrava un episodio classico di smallville...ma qui succede tutto piu' velocemente! effetto nostalgia al 1000%

 16/02/2017

Kentel

Bell'episodio, che solleva un po' questa seconda metà di stagione sottotono.

 16/02/2017


Altri Voti