Tra i più grandi successi televisivi degli ultimi anni ci sono sicuramente le serie crime antologiche. Due titoli che tra tutti si sono contesti questa nuova fetta di mercato sono sicuramente True Detective e Fargo, premiati da pubblico e critica; oltre ad essere produzioni antologiche i due show avevano un'altra caratteristica in comune, entrambi andavano in onda su reti via cavo, HBO ed FX. A rendere calda quest'estate si affaccia NBC, provando a ripetere l'esperimento su un canale in chiaro con la miniserie evento Aquarius. Riuscirà la serie ad affrontare con lo stesso coraggio, linguaggio diretto e provocatorio un format dal successo assodato sulle pay tv, con tutti i vincoli e le censure a cui un'emittente nazionale è invece sottoposta? SerialClick.it ha visto la doppia premiere per voi, scopriamolo insieme.
 
 
Verso fine degli anni Sessanta, il sergente di polizia Sam Hodiak e il suo partner Brian Shafe iniziano ad indagare sulle scomparsa di alcune ragazze. Le loro indagini sotto copertura li conducono a Charles Manson, un musicista leader di un piccolo culto in cerca di ragazze vulnerabili. Inizia un gioco al gatto e al topo tra la polizia e Manson, che condurrà ai brutali omicidi che resero celebre Charles Manson.

Come è plausibile intuire dalla sinossi ufficiale dello show, ispirato ad una delle pagine più drammatiche della storia della cronaca nera americana, Aquarius romanza la caccia al mostro Charles Manson, ma contro ogni aspettativa, mette gli eventi in secondo piano per favorire la caratterizzazione dei personaggi. Infatti, la serie esplora i punti di vista e le psicologie di diversi personaggi, fornendo allo spettatore un background credibile, completo e soprattutto umano. In questi primi due episodi ci vengono presentate già diverse personalità interessanti che spiccano tra le altre, e che andiamo a presentarvi qui di seguito:
  • Sam Hodiak (David Duchovny): è uno stanco sergente di polizia che prende l'indagine a cuore per motivi personali, in quanto la ragazza scomparsa è figlia di una sua ex-fiamma. Nonostante la fine del suo matrimonio e un rapporto sempre più distaccato dal figlio impegnato in guerra, sfoggia sarcasmo, cinismo ed esperienza che lo rendono temibile sia quando si tratta di investigare che di passare all'azione;
  • Brian Shafe (Grey Damon): giovane ufficiale sottocopertura ha la mente e il cuore più vicini ai giovani manifestanti che i veterani della vecchia guardia. Capelli lunghi, anelli alle dita e dipendente dall'erba bilancia il suo spirito libero ad un forte senso di giustizia e del dovere, finendo inesorabilmente con lo scontrarsi con Sam, che rivede in lui le ambizioni e la voglia di cambiare il mondo che possedeva da giovane e che il tempo gli ha portato via;
  • Charles Manson (Gethin Anthony): rapinatore di banche, assassino, spacciatore, sequestratore e stupratore seriale, ha trascorso metà della sua (giovane) vita in carcere. Frequenta le feste per adescare ragazze e piegarle al suo volere in una specie di setta.  Circuisce Emma, figlia di un brillante avvocato con cui ha dei trascorsi e che ricatta per perseguire i suoi obiettivi. La sua personalità magnetica gioca sul filo dell'ambiguità;
  • Emma Karn (Emma Dumont): adolescente ribelle ed incompresa si lascia soggiogare da Charles diventando nel giro di poco tempo la sua ancella preferita. È combattuta tra istinto e razionalità e non ha ancora preso consapevolezza del proprio volere;
  • Ken Karn (Brian F. O'Byrne): padre di Emma ed avvocato con diversi scheletri nell'armadio candidatosi alle elezioni, ha diversi scheletri nell'armadio che lo legano a Charles. Non vede di buon occhio Sam, perché teme che presto possa scoprire qualcosa di troppo.
 
aquarius01.jpg

Gli eventi in quest'inizio si muovono discretamente veloci e lo spettatore riesce facilmente ad intuire (talvolta con non poche sorprese) le dinamiche dei rapporti chiave tra i personaggi, il che fa presagire che tredici puntate siano più che sufficienti per raccontare la storia che John McNamara si è prefissato di narrarci, visto che l'indagine verticale introdotta nel secondo episodio parallela a quella principale, ha il solo scopo di far conoscere meglio la coppia di protagonisti e capire quali motivazioni muovono le loro interenzioni. Il punto di forza dello show è sicuramente il contesto storico, socioeconomico e politico in cui la storia viene ambientata: sullo sfondo l grandi movimenti dell'epoca, le guerre e soprattutto lo scontro generazionale che viene esplorato in maniera efficace dai due protagonisti che si scopriranno più simili di quanto credano nonostante su molti elementi vengano rappresentati agli antipodi; il tutto viene deliziosamente esaltato dalla musica dell'epoca con brani memorabili che fanno da sfondi ai momenti più significativi della trama, e se proprio dobbiamo trovare dei difetti, una fotografia più opaca o un'alterazione verso tinte seppia, avrebbe maggiormente caratterizzato l'ambientazione ed i toni della storia (come ad esempio è riuscita a fare la pregevolissima Halt and Catch Fire). Riguardando gli enigmi sollevati in precedenza, Aquarius si rivela una piacevolissima sorpresa: mescolando elementi classici e moderni ad una scrittura curata ed impreziosita da personalità al limite, NBC riesce a portare sui piccoli schermi un procedurale particolarmente provocatorio e diretto, con un linguaggio sporco ed attuale che in produzioni dei network rivali è difficile trovare e sfidando i big del via cavo.

In America tutti i 13 episodi di Aquarius sono già disponibili sull'app ufficiale di NBC ed i servizi on-demand per un periodo limitato di quattro settimane, successivamente la serie verrà trasmessa anche sul circuito televisivo nazionale.

 
Aquarius - Trailer
 
 
Complice la performance di David Duchovny che è riuscito a creare un personaggio a tutto tondo che mescola caratteristiche delle sue due personalità televisive più famose quali Fox Mulder (The X-Files) ed Hank Moody (Californication), il taglio maturo e oscuro della regia che non si fa problemi nell'affrontare violenza cruda, linguaggio volgare e riferimenti sessuali espliciti e la brevità della sua corsa, Aquarius potrebbe rivelarsi una ventata d'aria fresca per i canali nazionali ed una delle serie rivelazione della stagione. È sicuramente presto per parlare di successo annunciato, ma se la tendenza dello show sarà questa per gli episodi a venire, la visione resta assicurata.
 

Quando avrete visto l'opera per intero, vi preghiamo di non limitarvi a scrivere un breve commento qui sotto, ma di scrivere una recensione più approfondita nella scheda della serie televisiva

Aquarius 01

Titolo italiano:  Via da casa
Titolo Originale: Everybody's Been Burned

Data italiana: 14/10/2015
Data in patria: 28/05/2015
Durata: 0 minuti

Totale voti:   1   0   0 



Altri Voti




Aquarius 02

Titolo italiano:  Vicini scomodi
Titolo Originale: The Hunter Gets Captured by the Game

Data italiana: 14/10/2015
Data in patria: 28/05/2015
Durata: 0 minuti

Totale voti:   1   0   0 



Altri Voti




Come fare per votare?
- scegliete se vi è piaciuto o non vi è piaciuto;
- se volete, avete 200 caratteri per motivare il vostro voto;
- premete su 'invia impressione'.