La serie britannica In The Flesh si è conclusa prematuramente lo scorso anno, lasciando numerose questioni in sospeso con il devastante finale della seconda stagione. Dopo l'abbandono da parte di BBC, tante sono state le petizioni lanciate dai fan per trovargli una nuova casa, ma nessuna di queste sembrava aver sortito l'effetto sperato... fino ad oggi. Dominic Mitchell, creatore dello show, crede fermamente nel detto "Chi fa da se fa per tre" ed ha intenzione di portare In The Flesh sul grande schermo, poiché ritiene che un film possa funzionare meglio di una terza stagione o una webserie. 

"Si potrebbe esplorare per bene l'universo parallelo di In The Flesh, vedere come la gente della capitale affronterebbe chi soffre di PDS (Sindrome di Morte Parziale, ndr.), ma non solo: anche in Scozia, Galles e in tutta la Gran Bretagna. La cosa mi eccita molto."

"Non ho ancora contattato nessun membro del cast o della crew circa un adattamento cinematografico, ma In The Flesh è stata un'esperienza talmente speciale per tutti noi che spero non ci siano problemi per nessuno, con un copione alla mano e le finanze a posto," ha spiegato Mitchell. "Non ho ancora una sceneggiatura pronta o degli investitori ad appoggiare il mio progetto, ma l'idea di un film mi frulla nella testa da circa un anno ormai - e dopo la cancellazione mi è stata suggerita da un sacco di persone."

"Cos'è successo ad Amy? Che cosa hanno intenzione di fare Halperin e Weston? Chi è il profeta Non-Morto? Ora che Simon ha tradito l'Esercito di Liberazione dei Non-Morti (ULA), ha una taglia sulla sua testa? Gli altri undici discepoli daranno la caccia a Kieren? Credono ancora che sia il Primo Risorto, dopo tutto. Cosa è successo a Jem dopo aver accidentalmente ucciso un affetto da PDS? I cittadini di Roarton riusciranno a scendere a compromessi con i loro vicini o continueranno a vivere in un clima di paura e sospetto? Su un fronte più ampio, l'ULA sta ancora organizzando attacchi terroristici? Se sì, il gruppo politico anti-PDS, Victus, ha ottenuto maggior potere sulla nazione? Ci sarà davvero un secondo risveglio? Che cosa accadrebbe e chi potrebbe tornare? Ci sono un sacco di questioni irrisolte, forse dovrei puntare ad una trilogia. No, sto scherzando. Forse."

Il materiale c'è e la buona volontà anche, ma ricordate che la resurrezione di In The Flesh dipende solo da noi! Ecco cosa dovete fare:
  1. Utilizzare l'hashtag #InTheFleshMovie su Twitter;
  2. Firmare la petizione su Change.org;
  3. Supportare Dominic Mitchell in prima persona al Ravenna Film Festival, che si terrà dal 28 ottobre al 1 novembre al Palazzo del Cinema e dei Congressi di Ravenna. Qui potete trovare altre informazioni al riguardo.
Dopo un attacco di zombie nel villaggio immaginario di Roarton (Lancashire, Inghilterra), Kieren Walker, un adolescente che era morto suicida tempo prima, viene riportato in vita assieme ad altre persone. Dopo un lungo periodo di riabilitazione e di farmaci, gli zombie vengono giudicati e, se idonei, rimandati indietro alle loro case e famiglie.
 
Fonti:
Twitter
Seriable
Digital Spy