Solo ieri Stranger Things è stata rinnovata ufficialmente da Netflix per una seconda stagione ed ora i fratelli Matt e Ross Duffer si sentono più liberi nello sbottonarsi su ciò che ci attende, senza se, forse e ma di sorta.

Ecco una carrellata di tutto ciò che c'è da sapere in vista dei nuovi episodi.

La pacata reazione della Redazione di SerialClick.it al rinnovo di Stranger Things
 
  • LA STORIA SI SVOLGERÀ UN ANNO DOPO: per aggirare la crescita dei giovani protagonisti, ora nell'età dello sviluppo, la produzione ha scelto di ambientare la serie un anno dopo gli eventi della prima stagione, nel novembre del 1984. Questo renderebbe plausibile l'inevitabile cambiamento dell'aspetto dei personaggi. Qualora dovessero esserci future stagioni, lo stesso procedimento andrà a ripetersi: ciò permetterebbe inoltre di sfruttare media alternativi per raccontare gli eventi avvenuti nel gap temporale tra una stagione e l'altra, come fumetti, webserie o videogame.
 
  • TUTTI TORNERANNO... FORSE: nonostante in molti avessero ipotizzato che Stranger Things potesse essere una serie antologica, i fratelli Duffer non sono mai stati di quell'idea, consci dell'ottimo cast assemblato e difficilmente replicabile in così poco tempo ripartendo da zero. Il piano è quello di produrre diverse stagioni autoconclusive collegate tra di loro dai misteri che contraddistinguono la mitologia alla base della saga. Torneranno quindi tutti, o meglio, quasi: non hanno ancora piani precisi sul futuro di Undici ed il suo ipotetico ruolo in una nuova storia.
 
  • I MISTERI IN SOSPESO DELLA PRIMA STAGIONE VERRANNO RISOLTI: i misteri irrisolti nella prima stagione troveranno una risposta nella seconda, che a sua volta potrebbe lanciarne di nuovi in una terza. Affronteremo le conseguenze della morte di Barb, come la sua perdita abbia influito su Nancy e la tranquilla comunità di Hawkins. Anche il destino del Dr. Brenner verrà svelato nei nuovi episodi: quando il Demogorgone lo attacca, la camera smette di riprendere e non sappiamo cosa gli sia successo di preciso, ma è plausibile che sia ancora vivo e non abbia ancora finito con il Sottosopra. I Duffer sperano di potergli offrire una fine molto più lenta, crudele e soddisfacente per gli spettatori.
 
  • CI SARANNO NUOVI PERSONAGGI: è previsto l'ingresso di quattro nuovi personaggi nella seconda stagione. Lo scenario più chiacchierato vedrebbe quattro ragazzini "rivali" dei protagonisti, magari di un'altra scuola e residenti di un'altra città.
 
  • LA SECONDA STAGIONE SARÀ FORTEMENTE INFLUENZATA DAI LAVORI DI JAMES CAMERON: i Duffer hanno costruito la prima stagione come se si trattasse di un film lungo otto ore, motivo per cui, quando pensano alla seconda, immaginano un sequel di un blockbuster di successo. Come tutti, sono logicamente spaventati dal paragone con il primo, ma intendono fare un secondo film che vi sia superiore, esattamente come successe con Aliens - Scontro Finale, Terminator 2 ed Indiana Jones ed Il Tempio Maledetto. Trattandosi nella maggior parte dei casi di lavori di James Cameron, prenderanno proprio lui come fonte d'ispirazione principale.


Stranger Things: tutto sulla seconda stagione

 
  • LE VICENDE NON SI SVOLGERANNO SOLO AD HAWKINS: esploreremo anche il mondo al di fuori della cittadina, senza allontanarci più di tanto... forse. Tant'è che la scena d'apertura della seconda stagione non si svolgerà ad Hawkins: questo spiazzerà non poco il pubblico, ma i Duffer sono convinti che espandere lo show possa solo dare alla storia ampio respiro.
 
  • I TONI E LE ATMOSFERE SARANNO PIÙ OSCURE E STRANE: ora che alcuni misteri sono stati sdoganati, c'è intenzione da parte dei Duffer di spingere l'acceleratore su atmosfere più cupe e dark, mettendo in scena nei primi episodi diverse sequenze strane e terrificanti. Ciò non andrebbe a vanificare la commedia, ma l'intenzione primaria è dinon far scemare mai la tensione e far sì che lo spettatore pensi che nessuno dei protagonisti sia realmente al sicuro, nemmeno i ragazzini.
 
  • RITORNEMO NEL SOTTOSOPRA: la porta che collega il Sottosopra ad Hawkins è più aperta che mai e, dato che nella prima stagione ci siamo solo affacciati, stavolta avremo modo di esplorarlo meglio. Perché abbiamo visto una sola creatura nella prima stagione? Ce ne sono altre? E, soprattutto, sono ancora là dentro oppure sono già uscite? Avremo modo di rispondere a molte di queste domande, forse tutte.
 
  • LA SECONDA STAGIONE SARÀ PIÙ LUNGA: la seconda stagione conterà nove episodi al posto di otto. Questa scelta è stata frutto di un compromesso raggiunto con Netflix, che avrebbe voluto una seconda stagione con molte più puntate rispetto alla prima, ma per i Duffer avrebbe significato diluire gli eventi e rendere la storia più dispersiva, mentre è necessario non perdere ritmo e tensione. Una stagione breve come la prima risulterebbe più maneggevole e meno ingombrante nella stesura narrativa.
 
  • GLI INDIZI MISTERIOSI NEL TEASER TRAILER: nel teaser trailer che annunciava il rinnovo dello show compaiono nove titoli in questa sequenza: Mad Max, Il Bambino Risorto, L'Orto delle Zucche, Il Palazzo, La Tempesta, Il Girino, La Capanna Segreta, Il Cervello, Il Fratello Scomparso. Potendo azzardare, potremmo pensare che siano i titoli dei nuovi episodi della seconda stagione, così come che si tratti di indizi sulle nuove puntate: il bambino risorto potrebbe essere Will, il girino potrebbe essere l'essere che ha sputato nello scarico del lavandino nel corso del finale di stagione, mentre il fratello scomparso potrebbe riferirsi ad uno dei nuovi personaggi che verranno introdotti. Cosa ne pensate?

I tempi d'attesa per la seconda stagione sono ancora lunghi, ma se emergeranno nuovi dettagli non mancheremo di aggiornarvi per tenervi compagnia lungo l'attesa. Nel frattempo, partitina a Dungeons & Dragons?

Potrebbe interessarti anche:
Stranger Things: recensione della prima stagione
Stranger Things: intervista ai registi sul finale e la seconda stagione
Jesse di Breaking Bad intervista Undici di Stranger Things
 
Fonte:
Entertainment Weekly