The Young Pope ha debuttato in esclusiva mondiale su Sky Atlantic nella serata di Venerdì ed è in procinto di debuttare anche in tutta Europa guidata dal regista Paolo Sorrentino e dall'attore Jude Law.

La produzione internazionale che vede impegnate HBO, Sky e Canal+ vorrebbe avere una seconda stagione. Attualmente sono previsti solamente 10 episodi della prima stagione, come dichiarato dal produttore Lorenzo Mieli, ma alle sue parole ha subito risposto Andrea Scrosati, responsabile di Sky Italia: "Naturalmente speriamo di continuare con la serie televisiva, ma nulla è ancora stato firmato."
 
The Young Pope: la produzione vorrebbe una seconda stagione

The Young Pope mescola religione e argomenti poco convenzionali e vede un Jude Law interpretare Papa Pio XIII - all'anagrafe Lenny Belardo -, un cardinale giovane, mite e dallo scarso peso politico. Lenny, a causa del suo passato, ha un rapporto molto combattuto con la sua fede, e la sua nomina a Papa - voluta dai cardinali per avere una pedina di facile manovrabilità - lo sconvolge ulteriormente trasformandolo in un Papa altamente contro le regole della Chiesa. "Sono sicuro che qualcuno da qualche parte è rimasto offeso, ma questo crea discussione. Sappiamo che questo Papa è liberale, l'opposto dell'attuale Papa Francesco, ma è possibile che dopo un Papa come Bergoglio arrivi qualcuno che potrebbe avere idee molto diverse", ha detto Jude Law

La prima stagione ha avuto un budget di circa 45 milioni di dollari, il che che la rende la produzione televisiva più costosa di sempre in Italia, venduta in oltre 80 Paesi. 
 
Fonte:
The Hollywood Reporter