NEGLI EPISODI PRECEDENTI DI THE FLASH

Il Team Flash riesce finalmente a sconfiggere Savitar, ma nel processo di distruzione della Pietra Filosofale Barry viaggia accidentalmente quattro mesi nel futuro dove ritrova la sua spietata nemesi uccidere Iris impedendone il salvataggio. Nel tentativo disperato di cambiare il futuro, Kid Flash finisce per liberare Savitar prendendo il suo posto come prigioniero nella Forza della Velocità.

Riuscirà Flash a salvare le persone che ama e fermare Savitar una volta per tutte?
 

Eddie Thawne, l'uomo che sacrificò il suo amore

TRAMA DELLA PUNTATA
Dentro la Forza della Velocità

Barry vuole addentrarsi nella Forza della Velocità per salvare Wally, per tenerlo al sicuro, Cisco mette un rilevatore elettromagnetico che gli permetteranno in caso di difficoltà di ritrovare sempre la via di casa.

Giunto nella Speed Force, Barry si ritrova nel laboratorio della scientifica nella centrale di polizia di Central City, dove la Forza della Velocità gli si palesa sotto le spoglie del compianto Eddie Thawne, l'ex-fidanzato di Iris. Questi gli rivela che Wally si trova all'interno di una prigione costruita dal Flash del futuro, ma non è intenzionata ad aiutarlo ulteriormente visto che l'ultima volta che ha avuto accesso alla Forza della Velocità lo ha fatto per aver indietro i suoi poteri e fare del bene, quando invece ha alterato la linea temporale per creare Flashpoint spinto dal dolore della perdita di suo padre assassinato da Zoom. Inseguito dagli Spettri del Tempo Flash fugge ritrovandosi ai Laboratori S.T.A.R. dove trova Caitlin cantare la ninna nanna ad un bimbo: si tratta del figlio che ha avuto con Ronnie, la seconda persona di cui la Forza della Velocità assume le sembianze. Quel neonato sarebbe dovuto essere il figlio della coppia se Ronnie non si fosse sacrificato gettandosi all'interno della Singolarità come Firestorm, Barry inizia a capire che trovarsi di fronte a brave persone che hanno deciso di sacrificare la propria vita per il bene di tutti possa essere un indizio di cosa debba fare: sacrificarsi al posto di Kid Flash per liberarlo dalla sua prigionia. Neanche il tempo di procedere oltre che Zoom lo attacca furioso sotto il terrificante aspetto di Black Flash. Per liberarsi del Mietitore di Velocisti prima che questi possa attentare alla sua vita, Barry lo colpisce con una scarica del suo emblema, ma questo interrompe i contatti con il Team Flash, impedendo a Cisco di poterlo riportare alla realtà. Non vedendo possibilità davanti a sé, Jesse preleva il frammento dell'armatura di Savitar perso nello scontro con Flash, con l'intenzione di trovarlo e sconfiggerlo.

Nella Forza della Velocità intanto, Barry giunge in ospedale e vede Wally davanti al letto in cui è morta sua madre condannato a riviverne il momento per l'eternità, ma nel tentativo di salvarlo viene attaccato dalla Forza della Velocità che stavolta si mostra a lui come Capitan Cold. Quando la situazione volge al peggio, giunge in suo soccorso Jay Garrick, il Flash di Terra-3. Sconfitto Snart e liberato Wally, Jay decide di restare nella prigione prendendo il suo posto e permettere a Flash e Kid Flash di tornare sulla Terra sconfiggendo Savitar una volta per tutte, usando l'elmetto di Jay, Barry può nuovamente venir tracciato da Cisco e tornare alla realtà una volta per tutte. Non c'è pace per i Velocisti però: senza un Flash a proteggerla, Terra-3 è ora sguarnita di eroi, e Jesse Quick è più che mai decisa a prenderne il posto omaggiandone il sacrificio, mentre Barry, che ha appreso una lezione importante dalla Forza della Velocità, ha capito che per salvare Iris debba concentrarsi solo su una cosa: diventare più veloce.

Intanto, H.R. rivela al gruppo una grande notizia: sotto l'inquietante armatura di Savitar non si cela un dio, ma solo un uomo.
 

Ronnie Raymond, l'uomo che sacrificò la famiglia

ANALISI DELL'EPISODIO
Le responsabilità dell'eroe

La Forza della Velocità come sappiamo è un'entità senziente che trascende lo spaziotempo, per questo assume un ruolo di guru, quasi una consapevolezza divina. Per questo è importante ogni volta che essa si approccia a Barry: perché ogni volta che il Velocista Scarlatto si addentra all'interno di questa misteriosa forza, è come se facessimo un viaggio all'interno della sua psiche e ci confrontassimo con i suoi problemi, i suoi dubbi e le sue paure. In questo frangente la voce interiore di Flash fa un ottimo lavoro di psicanalisi, in quanto ci aiuta a capire come i capricci ed i bisogni personali del singolo siano spesso contrapposti ad un bene superiore. Per buona parte dell'episodio Barry infatti sostiene di essere giunto in soccorso di Wally, ma nella parte finale della puntata rivela invece di essere giunto lì principalmente perché ritiene che Wally sia l'unico che possa salvare Iris. Per agevolarlo in un processo mentale e consapevole tanto delicato quanto doloroso, la Forza della Velocità assume di conseguenza i volti di Eddie, Ronnie e Snart, un poliziotto segnato dalla sua linea di sangue, un metaumano caduto sul campo di battaglia ed un criminale sacrificatosi per il destino dell'umanità; queste tre personalità hanno sacrificato rispettivamente il matrimonio con la donna amata, una nuova vita che sarebbe nata da lì a breve e un futuro differente, solo perché ritenevano che fosse la cosa giusta da fare. Ecco perché Barry capisce che l'unico modo che ha di liberare Wally non sia sacrificarsi al suo posto nella prigione della Forza della Velocità, quanto più sacrificare sé stesso nella lotta con Savitar.

La Forza della Velocità ha implicitamente fatto capire a Flash che se vorrà salvare Iris dovrà farlo da solo e questo potrebbe costargli la vita. E così l'eroe fa di nuovo buon viso a cattivo gioco e prova a portare sulle sue spalle quel pesante fardello di responsabilità che solo un eroe può riuscire a tollerare, e chiede ad Iris spazio. Perché per diventare più veloce, per diventare più forte, e soprattutto per abituare la propria amata a continuare a vivere senza di lui al termine della sfida con Savitar, questa è la cosa giusta da fare. Chi si nasconde sotto la maschera di Savitar? Cosa farà Wally adesso? Che ne sarà di Barry ed Iris? Quello che succederà da qui in avanti non c'è dato saperlo, ma sappiamo che c'è qualcuno in grado di cambiare il proprio futuro, quel qualcuno è Barry Allen, l'uomo più veloce del mondo.
 

Leonard Snart, l'uomo che sacrificò il suo destino


Passiamo a viziarci con easter egg, rimandi e citazioni che mandano noi appassionati di comics e cultura pop in brodo di giuggiole questa settimana:

- quando Cisco dice "Verso l'infinito... e oltre" cita Star Trek;
- Snart cita la "golden age" a Jay, è un omaggio al periodo d'oro DC Comics, in cui primeggiava la sua incarnazione di Flash;
- i riferimenti pop della settimana sono dedicati a Super Mario, i Peanuts e Il Gigante di Ferro.
 

 

CONCLUSIONE

The Flash regala un'altra eccellente puntata che riportando in scena volti a noi cari, dimostra di aver delineato un percorso preciso e dettagliato con lungimiranza, quasi a voler collocare tutti i tasselli del puzzle al posto giusto. Un episodio ricco d'azione, personaggi, storie, momenti ed emozioni che come al solito si districa tra passato, presente e futuro mantenendo fede alle sue promesse.
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

The Flash 16

Titolo italiano:  Dentro la Forza della Velocità
Titolo Originale: Into the Speed Force

Data italiana: 29/04/2017
Data in patria: 14/03/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   2   0   0 


Kouga

Altro grande episodio che ci porta all'interno della Forza della Velocità e della psiche di Barry, cosa che ci permette di rivedere vecchie facce amiche e conoscere nuove minacce.

 15/03/2017


Altri Voti


1