Per Broadchurch arrivano i titoli di coda, si spengono le luci ed è ora ti tirare le somme. La terza stagione è stata quasi perfetta: per lunghi tratti abbiamo rivisto i fasti del primo capitolo, quello che colpì così tanto il pubblico che la produzione fu costretta a trasformare la miniserie creata da Chris Chibnall in una serie televisiva composta da tre stagioni. Il difetto più grosso arriva proprio dal finale, da questo episodio, che è stato del tutto privo di colpi di scena, di conigli pescati dal cilindro e dove lo stesso addio allo show non è stato così emozionante come speravamo. Facciamo ancora i conti con il passato e nemmeno dalla storyline relativa alla famiglia Latimer giungono buone notizie. Per tutti questi motivi, immaginare una televisione senza Broadchurch risulta ancora più difficile da digerire.  

Alec Hardy deciso a smascherare il colpevole

LA TRAMA DI BROADCHURCH 3X08 - EPISODE 8

Il cerchio si chiude, dalle riprese delle telecamere di sorveglianza a casa di Ed Burnett si scopre che a lasciare il sacchetto contenente il filo da pesca insanguinato è stato Leo Humphries, mentre dalle analisi sul calzino con le quali Trish è stata zittita emerge che il DNA appartiene a Clive Lucas. Clive nega di aver commesso il crimine, ma sotto pressione confessa di conoscere chi sono gli stupratori perché lui stesso li ha riaccompagnati a casa: sono Leo e suo figlio Michael. Michael, che ha solo sedici anni, è stato circuito da Ian che dapprima gli ha fatto perdere la verginità con la sua stessa fidanzata e poi lo ha obbligato a stuprare Trish mentre lui riprendeva l'atto con il telefono. Analizzando quest'ultimo, emergono altri tre video in cui Ian violenta delle donne inermi. Mentre il reverendo Paul Coates recita la sua ultima omelia prima di lasciare Broadchurch e Maggie Radcliffe dichiara di voler aprire un canale YouTube, Mark Latimer è ai saluti. L'uomo comprende che Beth, pur amandolo, non ha più intenzione di vivere con lui. Per questo motivo Mark lascia la città che gli ha portato molte gioie, ma altrettanti dolori.  

BETH GUIDA LA VENDETTA DEL GENERE FEMMINILE 

Mentre del lato crime parleremo più avanti, ciò che forse è più difficile da digerire è quanto abbiamo visto per la storyline relativa a Mark e Beth. Possiamo addirittura affermare che il colpo di scena più emozionante arriva proprio dalla decisione di Mark di lasciare la città, lontano da Beth. La donna dichiara di viaggiare in un'altra direzione e, nonostante i sentimenti ancora forti e vivi nel suo cuore, non riesce più a condividere la sua vita accanto a Mark. È straziante immaginare che questa coppia debba dividersi dopo il dolore provato in passato, ma in fin dei conti almeno da una direzione doveva arrivare la rivincita del genere femminile in una stagione in cui gli uomini non hanno di certo brillato: Jim tradisce Cath più volte, Clive maltratta Lindsay, Ed è un maniaco attratto da Trish, Ian è uno stupratore seriale, Tom ha una dipendenza da materiale pornografico, Michael è il criminale che abbiamo cercato per tutta la stagione. Insomma, le donne meritavano un'eroina e Beth si è mostrata tale, non perdonando la tresca avuta da Mark con Becca Fisher prima che Daniel venisse ucciso. Non bastano dunque le parole di Alec a Ellie ("Non tutti gli uomini sono così, non è la norma"), serviva un messaggio forte, un monito per tutti gli uomini. Beth si è eretta dunque a paladina della giustizia per tutte le vittime di violenze sessuali e non solo, anche per quelle donne che, come Lindsay, pur sapendo degli errori dei propri compagni decidono di perdonare ingoiando la pillola amara.  

Mark non viene perdonato da Beth

L'EPILOGO SI SAREBBE POTUTO SCRIVERE MEGLIO

La sensazione è stata quella che la scrittura abbia deciso all'ultimo di assegnare il titolo di stupratore a Michael. Non ci sono infatti indizi che portino a lui fino alle ultime battute e la decisione di Leo di portare il sacchetto a casa di Ed appare molto forzata. Se qualcuno avesse deciso di guardare la terza stagione di Broadchurch a partire dall'ultimo episodio non si sarebbe trovato in difficoltà a comprenderne le dinamiche. Durante tutto l'arco di questo capitolo sono stati inseriti personaggi il cui scopo era quello di confondere le idee del telespettatore, come la storia tra Cath e Ian - nemmeno considerati nell'epilogo - o di Aaron Mayford, lo stupratore agli arresti domiciliari di cui non conosceremo mai la sorte. Insomma, il lato crime si sarebbe potuto scrivere meglio e non è un caso che gli spettatori britannici alla vigilia dell'ottavo episodio abbiano votato per Michael come primo indiziato e per Leo come secondo papabile stupratore. Broadchurch è stato dunque molto prevedibile ed è una caratteristica atipica per la serie televisiva che pescò dal cilindro Joe Miller, che lo fece scarcerare e che diede a Sandbrook un finale agghiacciante. Se dal lato tecnico lo show ha mantenuto tutte le sue peculiarità migliori, come scrittura sarebbe stato gradito un finale più indimenticabile.

Leo colpevole di stupro in Broadchurch

I FAN CHIEDONO UNO SPIN-OFF

Broadchurch si è concluso, ma dalla Gran Bretagna le voci di uno spin-off con protagonisti Alec ed Ellie - o solamente uno dei due - si stanno già rincorrendo, e si rincoreranno per anni. Anche i due protagonisti non hanno lasciato la serie televisiva nella maniera più ottimale possibile, un semplice "a domani" senza emozioni o sentimento. Chris Chibnall diventerà lo showrunner di Doctor Who a partire dalla prossima stagione, mentre David Tennant e Olivia Colman sono artisti ormai richiesti da ogni parte del globo, impegnati in altri progetti. Questo ci porta alla conclusione che Broadchurch non tornerà mai più, o perlomeno non nei prossimi dieci anni - sperando che esperimenti come il remake americano vengano accantonati -, ma dobbiamo raccogliere tutta l'eredità che ci ha lasciato e farne tesoro. Tra le righe possiamo infatti leggere un chiaro messaggio verso gli uomini - come si diceva sopra -, ma anche un monito all'attenzione che deve avere nel quotidiano un genitore. La serie televisiva ha avuto certo dei difetti, dalla seconda stagione in poi soprattutto, ma è indubbio il fatto che Broadchurch sia stato uno tra i migliori prodotti britannici di sempre, uno show che merita di essere rivisto, analizzato e consigliato. 

CONCLUSIONI 

Broadchurch ha voluto proseguire la trama principale anziché diventare una serie televisiva antologica, dimenticandosi della famiglia Latimer. La decisione ha pesato sia in maniera positiva che negativa agli occhi del telespettatore, perché se da un lato si è potuta notare una connessione viva, un percorso iniziato quattro anni or sono e conclusosi in quest'ultimo episodio, allo stesso tempo la storyline di Mark e Beth ha soffiato tempo prezioso ai nuovi protagonisti - con poca introspezione - e al crimine principale, che si è dovuto accontentare di un epilogo prevedibile e senza colpi di scena. L'uscita di scena di Broadchurch avviene comunque a testa alta, lasciando un messaggio di speranza e sottolineando a più riprese un cancro che attanaglia la società attuale. Tutti i personaggi ricominciano la propria vita cercando di dimenticarsi degli orrori, ma facendone tesoro. Per quanto riguarda la votazione - che avrebbe visto un 97 per la prima stagione e solamente un 70 per la seconda -, si vuole premiare soprattutto il fatto che la serie televisiva sia riuscita a migliorarsi dopo un secondo capitolo poco convincente e che sia riuscita a mantenere un aspetto tecnico di assoluto livello con addirittura un miglioramento delle interpretazioni generali. 
 
 

Broadchurch 08

Titolo italiano:  N.D.
Titolo Originale: Episode 8

Data italiana: N.D.
Data in patria: 17/04/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   4   0   0 


Mei_Chan

Un finale giusto per un'ottima stagione e una serie meravigliosa. Me la ricorderò a lungo.

 19/04/2017

Naco

Finale che mi ha convinto. Da donna, capisco benissimo la reazione di Miller dopo l'interrogatorio.

 19/04/2017

GIGIO

Avrei gradito un finale differente, che desse più il senso di shock. In generale comunque un'ottima stagione, migliore della precedente. Alec e Ellie una delle coppie migliori della TV che abbia visto

 19/04/2017


Altri Voti