Per la stagione televisiva 2017/2018, Crackle ha deciso di rinnovare alcune serie, tra cui StartUp con Martin Freeman e Snatch con Rupert Grint. Ha inoltre annunciato la produzione di nuove serie, tra cui spiccano The Oath e RPM, entrambe prodotte dal rapper 50 Cent.
 
due-serie-prodotte-da-50-cent

Più nello specifico:
 
  • The Oath: serie originale prodotta da Curtis '50 Cent' Jackson e la sua casa di produzione G-Unit Film & Television. La serie racconta la sottocultura delle gang, i cui membri giurano di proteggere e difendere i propri compagni. Scritta e creata dall'ex-agente di polizia Joe Halpin.
  • RPM: una serie drammatica originale composta da episodi di un'ora ciascuno, prodotta sempre da 50 Cent e la sua casa di produzione. Scritta da Leo Sardarian, narra dei quartieri più corrotti della città di Boston. Le storie verranno raccontate dal punto di vista di un venditore di macchine usate che aiuta i criminali a fuggire.
  • Snatch: la serie con Rupert Grint, basata sull'omonimo film cult del 2000 è stata rinnovata per una seconda stagione. La seconda stagione tornerà nel 2018, nel frattempo Crackle sta progettando di rilasciare un'esperienza di realtà virtuale di Snatch sul PlayStation VR per quest'estate.
  • Start Up: la serie con protagonisti Adam Brody e Martin Freeman, tornerà per una seconda stagione il prossimo 28 settembre. Inoltre, oltre ad essere stato confermato il cast della prima stagione, ci sarà anche Ron Perlman, Clay di Sons of Anarchy.
  • SuperMansion: la commedia animata in stop-motion, prodotta e doppiata da Bryan Cranston è stata rinnovata per una terza stagione. La nuova stagione debutterà nel 2018 insieme a due speciali.
  • Accident Park: una commedia scritta da Pete Marquis e Jamie T. McCellan e prodotta dalla Middle Man Productions, la casa di produzione di Zach Levi e dalla Apocalyptic Media di Erik Olsen. La serie segue Vern, un uomo di poche ambizioni ma amabile, che usa una liquidazione di una causa personale per comprare il notoriamente pericoloso parco tematico locale dov'è stato ferito.
  • Tribes: una serie drammatica di episodi da un'ora, è ambientata vent'anni nel futuro quando un nano-virus ha devastato la West Coast degli Stati Uniti e i residenti delle zone di quarantena sono tornati alla cultura tribale. Adattato dalla graphic novel del 2010, scritta da Michael Geszel e Peter Spinetta per la IDW Publishing e SoulCraft Comics.
  • The Row: un drama centrato sui condannati a morte a cui è stata data la possibilità di scegliere di accettare l'esecuzione o partire per una missione spaziale, con solo l'1% di probabilità di sopravvivenza. La serie è scritta, creata, diretta e prodotta da Michael Polish.

Fonte:
Variety