NEGLI EPISODI PRECEDENTI DI THE FLASH

Mentre nel futuro Flash rintraccia la Dr. Tracy Brand che nel futuro inventerà la trappola capace di bloccare Savitar per sempre, Caitlin è divenuta Killer Frost e Savitar la recluta come sua partner. Intanto, Barry mette insieme i pezzi e realizza la vera identità di Savitar... è il Flash del futuro! Per fermarlo Tracy costruisce lo Speed Force Bazooka, ma dove trovare una fonte d'energia così potente per alimentarla?
 

Un pericolosissimo "cane da guardia"


TRAMA DELLA PUNTATA
Infantino Street

A sole 24 ore dal giorno in cui Iris dovrebbe morire, Cisco rintraccia una fonte d'energia sufficiente ad alimentare lo Speed Force Bazooka, e si trova nell'A.R.G.U.S. Lila confessa che si tratta di un pezzo proveniente dall'astronave dei Dominatori che non può comunque dargli in quanto non si fida più di Barry dopo che il ragazzo ha riscritto la storia (dandogli tra le altre cose un figlio al posto di una figlia) nel corso di Flashpoint. Disperato e con le ore contate, Barry pianifica di rubare la tecnologia dei Dominatori con Wally sfruttando le loro abilità di Velocisti per attraversare le pareti, ma Cisco lo avverte che dentro l'edificio c'è un enorme disabilitatore di poteri meta-umani che impedirebbe a Flash di fare ricorso alla Forza della Velocità una volta all'interno. Realizzato che serve un ladro per riuscire nell'impresa, Flash viaggia nella Siberia del 1892 per trovarne uno, la "Leggenda" Leonard Snart, Capitan Cold.

Nonostante il Team Flash sia poco entusiasta di collaborare con un ladro recuperato dalla morte viaggiando a ritroso nel tempo quando sono stati proprio i viaggi nel tempo a causare tutto questo trambusto, il gruppo asseconda Barry, e mentre Joe e Wally portano al sicuro Iris in un luogo che neanche Barry conosce (e che per diretta conseguenza resta all'oscuro anche per Savitar, il suo residuo temporale), Flash e Cold s'infiltrano nell'A.R.G.U.S. guidati da Cisco, H.R. e Tracy. Arrivate alle celle di contenimento, scoprono in quale sia contenuta la fonte d'energia, ma dopo aver scassinato la serratura con le grandi capacità di Snart, il duo scopre che a guardia della stessa v'è niente poco di meno che King Shark. Barry si fa quindi prestare la Pistola Congelante da Snart per ucciderlo, ma a sorpresa è proprio Leonard che gli ricorda che non serve arrivare a tanto essendo molto sensibile a freddo, l'enorme squalo bianco antropomorfo cadrebbe nel sonno più profondo abbassando la temperatura nella cella. Così, una volta addormentato il gigantesco e letale nemico, i ragazzi riescono ad intrufolarsi nella cella ed estrarre la tecnologia dei Dominatori, scatenando però un allarme di sicurezza che sigilla Capitan Cold all'interno della stessa, grazie alle conoscenze hacker di Cisco la serratura viene forzata e Snarta riesce ad uscire prima che la porta venga rinchiusa, tranciando di netto la mano di Shark che si rigenererà poco dopo. Sorpresi da Lila poco dopo i due vengono comunque lasciati andare con la tecnologia dei Dominatori, in quanto dopo aver visto come Barry abbia scelto di non uccidere prima King Shark e salvare poi Leonard Snart, sia ancora una persona con sani principi e degno di fiducia. 

Dopo essersi finto Flash, Savitar s'insinua negli S.T.A.R. Labs e scopre da H.R. che Iris si nasconda su Terra-2, così apre un portale per recarsi lì ed ucciderla. Dopo aver sconfitto Kid Flash e neutralizzato i proiettili di Joe ed Harry, Savitar rapisce Iris riportandola su Terra-1. A 53 minuti dalla profetizzata morte di Iris, il Team Flash è spezzato: Wally è a terra con una gamba rotta, Vibe tenta il tutto per tutto per salvare Killer Frost, H.R. è disperato per esser caduto nel tranello di Savitar, e Barry si reca ad Infantino Street per affrontare la sua sfida più grande: puntando lo Speed Force Bazooka contro Savitar a tutta potenza, il Dio della Velocità viene colpito, ma la gigantesca armatura si libera dalla sua presa grazie alla Pietra Filosofale. Poco dopo accade ciò a cui tutti abbiamo già assistito molto tempo fa, Savitar uccide Iris sotto le urla disperate di Flash.
 

Savitar colpito dallo Speed Force Bazooka


ANALISI DELL'EPISODIO
Tempo scaduto

Una straordinaria e scorrevolissima puntata quella di questa settimana, destinata, almeno per come stanno le cose oggi, a riscrivere l'universo narrativo della serie per sempre. L'inevitabile è infine accaduto, Iris è stata uccisa sotto gli occhi di un Barry impotente e di un Joe, ora padre distrutto. Abbiamo letto lo stesso dolore in un Wally spezzato tanto nel fisico quanto nello spirito, e persino in un H.R. che si sente irrimediabilmente responsabile per il suo rapimento e la conseguente morte della primogenita West. E proprio H.R. che pensava di aver trovato una famiglia nei Laboratori S.T.A.R. ed un amore in Tracy, realizza quanto il futuro che i suoi amici tentavano disperatamente di cambiare si sia realizzato a causa sua, offrendo al personaggio da sempre considerato un comic relief, sfumature più drammatiche che presumiamo sfoceranno nel finale di stagione, dopo aver visto H.R. guardare con intensità una delle spine dell'armatura di Savitar in possesso al Team Flash.

Dubbi e perplessità vengono invece sollevate sul personaggio di Killer Frost, che in un primo momento abbiamo visto titubante all'idea di uccidere Iris ed allearsi a Savitar (complice anche l'evocativa scena finale della scorsa puntata, in cui Julian le confessava d'amarla facendo breccia nella sua gelida indole), ma successivamente avvicinarsi sempre di più a quella della visione avuta da Cisco, cosa che ci spinge a pensare che forse c'è ancora speranza di una redenzione per la ragazza. Pivot della puntata ovviamente il nostro Barry Allen, che a seconda del contesto cambia caratterizzazione a suo piacimento: da eroe a criminale. Quando si scontra nuovamente con le conseguenze delle sue azioni (Flashpoint), il Velocista Scarlatto è costretto a trasformarsi in ladro e a reclutarne un altro più capace che possa aiutarlo nella missione niente poco di meno che dal passato. Fortuna vuole che il percorso di redenzione di Captain Cold avvenuto in DC's Legends of Tomorrow abbia fatto sì che sia proprio il villain a ricordare all'eroe come comportarsi e quale linea di condotta seguire (cosa che non solo ci fa rimpiangere la dipartita del nostro Leo, ma che lo rende ancora una volta l'anti-eroe d'eccellenza di quest'universo).
 

Savitar uccide Iris


Passiamo a viziarci con easter egg, rimandi e citazioni che mandano noi appassionati di comics e cultura pop in brodo di giuggiole questa settimana:

- il titolo dell'episodio ed il nome della strada, omaggiano Carmine Infantino, l'artista italo-americano pioniere dei fumetti DC Comics nella Golden Age, oltre che uno dei più grandi disegnatori mai apparsi sulle pagine di Flash, cosa che gli valse tra le altre ben due Alley Award;
- su Terra-19 a quanto pare Mission: Impossible è Mission: Improbable;
- tra le altre, nell'A.R.G.U.S. vediamo le celle di contenimento di Gorilla Grodd, Cupid e Cheetah, quest'ultima non si è mai vista nell'Arrowverse, conosciamola meglio: nei fumetti DC Comics il personaggio ha ben quattro incarnazioni, la più famosa ci porta da trobù africana che utilizza una guardiana con i poteri di un ghepardo. I suoi poteri le furono conferiti dall'ingestione di una mistura di sangue umano e bacche, o foglie, di Urzkartaga. Sfortunatamente per Minerva, l'ospite per la persona di Cheetah doveva essere una vergine. Minerva non lo era, così la sua trasformazione fu metà una benedizione e metà una maledizione, poiché sperimentò un grande dolore e disabilità fisiche nella sua forma umana e una grande euforia e sete di sangue nella sua forma felina;
- nelle prime due stagioni di DC's Legends of Tomorrow, non abbiamo mai visto le Leggende nella Siberia del 1892, cosa che ci suggerisce che esistano avventure mai raccontate prima sullo schermo;
- Cold congeda Barry dicendo che "non ci sono fili a guidarlo", richiamando molto la frase che il personaggio dirà quando sacrificherà la vita nel finale della prima stagione;
- Cold è un grande appassionato di film sugli squali, cita dapprima Shark Week e poi Lo Squalo (chissà se ha visto anche Sharknado...).
 


 

CONCLUSIONE

The Flash offre un episodio scorrevole, dinamico, ricco di pathos e momenti di grande impatto grazie al ritorno in scena di uno dei personaggi più apprezzati di sempre nella serie, Capitan Cold. Con un finale drammatico capace di cambiare per sempre quest'universo narrativo, ci addentriamo in quello che sembra essere un finale di stagione tanto potente quanto drammatico.
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

The Flash 22

Titolo italiano:  Infantino Street
Titolo Originale: Infantino Street

Data italiana: 10/06/2017
Data in patria: 16/05/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   3   0   0 


Scarlett7

In questo finale é stato realizzato il mio desiderio, ma dubito sia una situazione definitiva! Cap Cold mi mancava tanto! Layla da facepalm...!

 18/06/2017

Kouga

Episodio pieno d'azione, dramma e colpi di scena. Quello che non doveva succedere è accaduto, e potrebbe cambiare la serie per sempre. Tante aspettative sul finale di stagione la prossima settimana.

 17/05/2017


Altri Voti