NEGLI EPISODI PRECEDENTI DI ARROW

Figlio illegittimo di una delle vittime dell'Incapucciato, Prometheus ha trascorso gli ultimi cinque anni a studiare il suo avversario per distruggerlo sotto ogni punto di vista. Al seguito di una serie di scontri, trappole e vittime, smascherato pubblicamente come il Procuratore Distrettuale Adrian Chase e sconfitto da Green Arrow, ora Prometheus è recluso in una cella dell'A.R.G.U.S.
 

''Ciao, ragazzo!''

TRAMA DELLA PUNTATA
Scomparso

Con Chase dietro le sbarre ed il grado di popolarità del Sindaco Queen in crescita del  70%, Oliver si concede una cena di compleanno con Felicity, rivelatasi poi una festa a sorpresa nel loft della ragazza. Il gruppo inizia così a fantasticare sul futuro, ma pace sembra ancora lontana: dopo la misteriosa sparizione di Rene all'udienza per la custodia di sua figlia Zoe, anche Dinah è sparita; Curtis recatosi a casa sua trova segni di un'effrazione e sparisce poco dopo; Thea e Quentin in un rifugio sicuro dell'A.R.G.U.S. vengono successivamente prelevati da Black Siren, evasa dalla sua cella di contenimento ed Artemis, con cui ha stretto un'alleanza.

Oliver decide di separarsi da Diggle e Felicity per tenerli al sicuro, ma questa manovra li spinge proprio ad essere un obiettivo facile per Talia Al Ghul. Chase è stato chiaro: se rivuole i suoi amici sani e salvi dovrà liberarlo prima che venga trasferito in una struttura di massima sicurezza. Quando Oliver riceve una videochiamata in cui scopre che suo figlio William è ostaggio del Killer delle Stelle Ninja, stringe un'alleanza con Malcolm Merlyn per farlo evadere. Da lì a poco scopre che l'uomo non si trova più a Star City, ma nel luogo dove tutto è cominciato: l'Isola di Lian Yu. Con il Team Arrow fuori dai giochi Oliver ha una sola cosa da fare per mettere fine allo scontro una volta per tutte, formare una nuova squadra. Così, dopo essere tornato sull'isola insieme a Merlyn e Nyssa Al Ghul, il ragazzo si reca nelle prigioni dell'A.R.G.U.S. per liberare Deathstroke.

Nel flashback Kovar inietta una potentissima droga ad Oliver, rinchiuso nelle prigioni cinesi nelle profondità dell'Isola di Lian Yu, che dopo aver avuto visioni su Yao Fei e Laurel, ripensa a tutte le persone che ha ferito, deluso ed ucciso. Anziché suicidarsi come il boss russo prevedeva sarebbe successo, il ragazzo usa la pistola per rompere la serratura alla cella che lo teneva prigioniero.
 
Oliver aiuta Prometheus ad evadere
 

ANALISI DELL'EPISODIO
Non sei più su un'isola, Oliver

Continua il trend positivo della scrittura che ad un passo dalla fine confeziona l'ennesimo episodio fondamentale per la mitologia dell'Arciere di Smeraldo, capace di assemblare i giusti personaggi, dialoghi, situazioni e contesti capace di rispondere a quanto lasciato in sospeso fino ad ora ed avvicinarsi a quello che sembra sempre di più un atto conclusivo e risolutivo dell'intera serie. Come avevamo ipotizzato Chase si era fatto arrestare di proposito proprio per mettere in scena l'ultimo atto della sua guerra ad Oliver, e scopriamo che se sin dal principio c'era un piano per colpire per intero il Team Arrow, William non facesse invece parte dei giochi, in quanto rappresenti l'ultima conseguenza delle azioni di Oliver. Chase coinvolge il ragazzo solo ed esclusivamente perché lui ha coinvolto sua moglie nell'equazione diversi mesi prima, costringendolo ad ucciderla per portare avanti il suo folle piano di vendetta.

Un parallelismo interessante è doveroso farlo con The Flash: se nella puntata di questa settimana abbiamo visto l'eroe smarrito ritrovarsi con le parole del villain Capitan Cold, in Arrow lo stesso succede con Oliver e Merlyn. L'uomo gli ricorda che ha già provato a vivere su un'isola da solo, e non v'è riuscito, e che la vita non è un'isola: non può isolarsi da coloro che ama e continuare ad allontanarli per tenerli a sicuro, ma deve anzi tenerseli stretti, al suo fianco, ed usarli come principale risorsa della sua forza (concetto che neutralizza anche il luogo comune "l'eroe non può avere una vita sentimentale o mette chi ama in pericolo" precedentemente indottrinato a Barry dallo stesso Oliver). Abbiamo infine una nota di sollievo nello scoprire che Rene non ha rinunciato a sua figlia, ma è stato "costretto" a farlo, così come che forse la letale Black Siren abbia un punto debole, suo padre. La ragazza infatti sostiene di conoscere cosa si prova a perdere qualcuno, Quentin la rimbecca dicendole che non sa cosa significhi perdere una figlia... e se lei invece avesse perso un padre? La risposta a questa ed altre domande nel finale della prossima settimana.
 

Ostaggi


Ed ora passiamo a viziarci con easter egg, rimandi e citazioni che mandano noi appassionati di comics e cultura pop in brodo di giuggiole:
 

  • il disegno sulla torta di compleanno di Oliver non è a cura della Lord Mesa Bakery, ma di Lord Mesa stesso, un autore famoso per le caricature superdeformed dei personaggi televisivi e cinematografici;
  • Nyssa conosce l'Isola di Lian Yu perché lì ha salvato la vita di Sara per la prima volta su suggerimento di suo padre Ras. Lo scorso anno abbiamo scoperto che fu proprio Sara nel corso di un viaggio a ritroso nel tempo con le DC's Legends of Tomorrow a suggerire a Ras di farlo, oltre che di nominare così la sua prossima figlia;
  • Felicity cita Il Giorno della Marmotta.
 
 

CONCLUSIONE

Arrow regala un episodio frenetico ed accattivante, che scava ancora più a fondo della mitologia della serie gettando le basi per un fantastico finale di stagione che ha sempre più il profumo di un finale di serie.
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

Arrow 22

Titolo italiano:  Scomparso
Titolo Originale: Missing

Data italiana: 10/06/2017
Data in patria: 17/05/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   1   0   0 


Kouga

Un episodio frenetico ed accattivante, che scava ancora più a fondo della mitologia della serie gettando le basi per un fantastico finale di stagione che ha sempre più il profumo di un finale di serie

 18/05/2017