Nell'era di internet il marketing assume connotazioni sempre più importanti la cui viralità raggiunge nuove vette, ecco perché una campagna studiata con cura può ripagare in modo incredibile. È il caso di Netflix, che nelle scorse due giornate nelle città di Roma e Milano ha aperto un temporary restaurant de Los Pollos Hermanos, la popolare catena di fast food vista nell'acclamata e pluri-premiata Breaking Bad e nel suo prequel (e spin-off) di successo Better Call Saul.

Nella giornata di sabato 13 maggio, SerialClick.it ha pranzato al ristorante de Los Pollos Hermanos situato in Piazza XXIV Maggio, 4, in quel di Milano. Ecco il resoconto della nostra esperienza.
 
L'ingresso del ristorante

L'ATTESA

Forti di una temperatura mite, solleone e cielo azzurro, giunti in zona Navigli sollevando lo sguardo al cielo, ci siamo sentiti un po' nel New Mexico. Nonostante ci fossimo presentati con una mezz'ora d'anticipo sull'apertura, dinnanzi a noi si era già formata una consistente fila composta da un centinaio di persone. Ma tra i suggestivi balletti della mascotte della catena (il famoso pollo gigante), quiz a risposte multiple sugli show Netflix che in palio davano adesivi esclusivi (e che come le foto vi testimoniano, abbiamo vinto rispondendo a tempo record) e chiacchiere con altri appassionati di serie TV, il tempo è passato velocemente. Ma ai più burberi ed affamati sarebbe bastato chiamare o mandare un sms anche su Whatsapp al numero 342/0305572 per sollecitare lo staff e venire rincuorati niente poco di meno che dal proprietario su quando arriverà il vostro turno.

Dopo circa quarantacinque minuti è arrivato il nostro momento di abbandonare la realtà ed entrare nell'olimpo del pollo fritto televisivo.
 
I cartelli pubblicitari, i messaggi Whatsapp, i flyer del menu e gli adesivi vinti al quiz

L'ATMOSFERA

Il locale si presenta proprio come uno dei ristoranti visti negli show televisivi: flyer del menu rigorosamente in lingua inglese, display raffiguranti in loop gli sponsor della catena, ed ovviamente esposte ovunque foto del proprietario, Gus Fring. Nota di merito al personale, sempre sorridente e solare. Nonostante il poco spazio a disposizione complice l'ubicazione scelta, i clienti avevano modo tanto di sedersi al tavolo e consumare il loro pasto fantasticando sull'ingresso di volti noti, tanto quanto spinti dall'onda dell'altruismo di richiedere una busta per il take away e lasciare quanto prima spazio ad altri fan in coda.
 
In attesa di pranzare

IL GUSTO

Non ci giriamo intorno: era tutto squisito. Nella nostra busta c'erano due porzioni di pollo fritto, una di curly fries ed una bibita piccola ma rinfrescante. Non sappiamo se la ricetta che c'è stata propinata fosse la medesima offerta nelle serie TV, ma ci piaceva pensare fosse così, al punto che se non fosse stato per un afflusso di clienti sempre più crescente, forse forse ci saremmo rimessi nuovamente in fila.
 
L'interno del ristorante

L'ESPERIENZA

Ai passanti più curiosi ed i turisti sarà sembrato strano vedere migliaia di persone in fila per una porzione di pollo fritto gratis, a loro vogliamo dire che la crisi economica si fa sì sentire, ma non a questi livelli, che l'amore nei confronti di una produzione televisiva può spingerti in un assolato weekend nell'ora di punta a sostare in una coda chilometrica solo per vivere, provare ed assaggiare quell'esperienza, che in presenza di altri appassionati diventa ancora più preziosa. Vogliamo ringraziare Netflix per aver permesso a coloro che hanno apprezzato dapprima Breaking Bad e dopo ancora Better Call Saul, di sentirsi un po' parte di quell'universo, e gli chiediamo di ripetere l'esperienza in futuro.

Certo, magari senza trasformare Rebibbia e San Vittore nei nuovi Litchfield.