Hello Oncers!

Se nelle predenti puntate di C'era una volta si è delineato grosso modo il quadro in cui ci muoveremo sia nel presente che nel passato, con The Garden of Forking Parks muoviamo i primi timidi passi in una storyline che presenta forse delle tinte un po' più dark ed urbane rispetto a quelle a cui lo show della ABC ci aveva abituato in tutti questi anni.
 
Jacinda e Victoria

Trama
The Garden of Forking Paths

Presente. Hyperon Heights. Il magnifico trio costituitosi nelle battute finali dello scorso episodio si mette in moto. Roni viene a sapere che Victoria Belfrey ha pagato un membro della Commissione Edilizia e, grazie alle indagini dell'agente Rogers, scopriamo che la donna vuole abbattere al più presto il parco tanto caro alla piccola Lucy. D'altro canto, la bambina crede che tutta questa fretta derivi dal desiderio di ritrovare qualcosa che è stato nascosto sotto il parco, e dopo un'esplorazione assieme ad Henry trova un pezzetto di quella che crede essere la scarpetta di cristallo appartenuta a sua madre. Nel frattempo, Victoria riesce a stroncare sul nascere il tentativo di ribellione di Jacinda, e sfortunatamente Lucy assiste a tutta la scena, rimanendo molto delusa e amareggiata dal comportamento della madre. Tuttavia, Jacinda riesce a rimediare coinvolgendo i cittadini del quartiere in un processo di riqualificazione "fai da te" del piccolo parco. Ciò che però gli ignari cittadini non sanno è che Victoria è riuscita a recuperare ciò che stava cercando sul serio, ossia la tomba con il corpo di sua figlia Anastasia, che conduce al cospetto di una misteriosa donna che non sembra poi così intenzionata ad aiutare la signora Belfrey a riportare in vita sua figlia. Intanto, Henry trova il cimitero con le lapidi riportanti i nomi di sua moglie e sua figlia.
 
Henry e Lucy

Passato. Altro reame. Cenerentola viene soccorsa da Tiana, capo delle Resistenza contro Lady Tremaine, alla quale la donna si unisce, subito raggiunta da Henry, Regina e Hook, che sposano la causa del gruppo e decidono senza indugi di aiutarli nel loro intento. Dopo il resoconto fattole da Tiana, Cenerentola si avventura da sola al castello della Matrigna e ha con lei una difficile conversazione: l'oggetto riconosciuto da Cenerentola durante il resoconto di Tiana è la tomba contente il corpo di Anastasia, alla cui morte sembra essere legata la stessa Cenerentola. Lady Tremaine la mette di fronte ad un ultimatum: o la donna ruberà il cuore di Henry - necessario per riportare in vita Anastasia - oppure lei sterminerà tutti coloro che fanno parte della Resistenza. Quando Cenerentola torna al campo, non riesce a strappare il cuore di Henry e, proprio mentre cerca di prendere quello di un'altro uomo dal forte credo, viene fermata da Regina che l'aiuta a riflettere e convince a restare, coprendola con il resto del gruppo riguardo il suo piccolo incontro con Lady Tremaine.

Lady Tremaine

Beloved daughter

La puntata ci porta ad esplorare quella che sarà presumibilmente la storyline principale della stagione. Il vero scopo di Lady Tremaine/Victoria Belfrey è quello di riportare in vita sua figlia Anastasia, morta all'età di 14 anni a quanto pare per colpa di Cenerentola (anche se i dettagli della vicenda ci sono ancora sconosciuti): avendo probabilmente fallito nel proprio reame, Lady Tremaine ha lanciato una maledizione che ha portato tutti ad Hyperon Heights, ma se nel passato aveva bisogno del cuore di "colui che crede davvero", adesso sembra aver bisogno che nessuno creda più, senza contare l'apporto apparentemente fondamentale della donna che abbiamo incontrato in chiusura di puntata. Insomma, abbiamo iniziato a capire qualcosa ma i pezzi da incastrare nel puzzle sono ancora molti, speriamo solo che questo rompicapo risulti interessante. 

Ricerche e ciambelle fanno le storie belle

Inoltre, neanche in questo episodio gli autori sembrano voler mettere uno stop ai parallelismi con quella che potremmo quasi definire la "serie classica" di C'era una volta: proprio come fece Henry anni addietro, la piccola Lucy si butta a capofitto sottoterra alla ricerca della verità, nella speranza che chi le sta accanto cominci a credere proprio come fa lei. Certo, i risvolti sono stati molto differenti, ma apprezziamo queste piccole chicche che ci riportano al passato e che ci ricordano che, nonostante le marcate e sostanziali differenze, parliamo comunque della stessa serie. E proprio a proposito di differenze, notiamo un'atmosfera più dark nella trama e nei temi trattati, un alone forse non usuale per chi mastica la serie da molti anni, ma che non riesce comunque a circondare Victoria/Lady Tremaine che, almeno per ora, resta forse il personaggio più debole a livello di caratterizzazione e tenuta di scena.

Victoria Belfrey

D'altra parte, un personaggio che non delude mai in ogni sua forma è Regina, che anche nelle vesti di Roni riesce a donare non solo freschezza alla sua immagine, ma una sfaccettatura del tutto nuovo ed egregiamente resa da Lana Parrilla sullo schermo. Inoltre, ho apprezzato particolarmente le dinamiche che si sono venute a creare con Jacinda/Ella nel presente e nel passato. Sia nei panni di Roni, sia in quelli di Regina, la donna riesce a guidare l'anima della ragazza - molto più fragile e tormentata di ciò che possa apparire un primo sguardo - e a farlo in due maniere differenti a seconda della personalità che sta rivestendo. Perché prima di essere eroi, siamo soprattutto e solamente umani: possiamo sbagliare, potremmo aver bisogno di qualcuno che ci dia la spinta per fare la cosa giusta, ma il vero discrimine sta nel cogliere questa sfumatura e portarla avanti nonostante tutto, nonostante lo sbaglio precedente. È difficile ritornare sui propri passi molto più di quanto non lo sia perderli, ma Ella ci riesce, e se nel passato ci riesce per se stessa, nel presente ci riesce anche e sopratutto per sua figlia, vero motore rumoroso e scoppiettante di una rivoluzione tutta urbana e moderna.

Jacinda

Considerazioni finali

The Garden of Forking Paths ci aiuta a muovere i primi passi in una storyline dalle tinte dark ed urbane che comincia a risvegliare un certo interesse, mentre lascia indietro una villain che viene sconfitta pian piano più dalla sua inefficace presenza narrativa che dalle azioni dei personaggi stessi.
 
 

C'era una volta 03

Titolo italiano:  Il giardino dei sentieri biforcati
Titolo Originale: The Garden of Forking Paths

Data italiana: 01/11/2017
Data in patria: 20/10/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   1   0   1 


RinK-Chan

La trama si fa interessante ma la villain principale non riesce neanche lontanamente a convincere lo spettatore.

 28/10/2017


Altri Voti