DOVE ERAVAMO RIMASTI

A causa delle troppe anomalie temporali causate dal loro operato, le Leggende hanno finito per infrangere il normale flusso del tempo che, alla fine, si è "rotto" causando terribili anacronismi come dinosauri in pieno centro città a Los Angeles nel 2017 e altre amenità del genere. Rientrato dalla missione per sconfiggere l'Anti-Flash e la Legione del Destino, il gruppo si trova così in una situazione decisamente poco piacevole senza avere molte idee di come fare per sistemarla.

Spiaggia, un cocktail e Giulio Cesare, che paradiso!

LEGENDS OF TOMORROW: ARUBA-CON

La Los Angeles del 2017 è piena di anacronismi e le Leggende non hanno la più pallida idea di come risolverli. Sembra invece che Rip Hunter ne abbia più d'una: dopo aver lasciato il gruppo, infatti, l'uomo si è dedicato anima e corpo a creare un'agenzia che potesse sostituire i fallimentari Signori del Tempo, istituendo così il Time Bureau - molto più simile a un corpo di polizia che a una setta di maniaci, e nelle intenzioni di Rip molto, molto più moderno ed efficiente. I suoi Agenti del Tempo sono sparsi su tutta la linea temporale e stanno già brillantemente risolvendo il problema causato dalle Leggende, che a questo punto non sono più necessarie: la squadra viene sciolta da Rip, così come fu lui a formarla.

Sei mesi dopo la vita degli eroi non ha preso pieghe particolarmente emozionanti. Tutti cercano di barcamenarsi come possono, tranne Mick che sembra godersela ad Aruba. Non c'è più traccia di aberrazioni o anacronismi, ma è proprio Mick che un giorno in spiaggia si ritrova faccia a faccia con Giulio Cesare in persona. La comparsa di questo anacronismo dà a Sarah, Nate e Roy la possibilità di cercare collaborazione con Rip e tornare in pista, ma il Bureau non è interessato a utilizzare questi personaggi che - per loro - sono stati fonte più di guai che di soluzioni. Così, per cercare di dimostrare il proprio valore, Sarah e gli altri rubano la Waverider (ormai declassata a semplice simulatore per le reclute) e raggiungono Jax e il professor Stein a Central City. Il gruppo riformato ripara la nave e riesce a recuperare Cesare ad Aruba, entrando però in conflitto aperto con il Bureau: Rip propone alle Leggende di consegnare il prigioniero in modo da trovare un accordo, ma con la Waverider pronta e Gideon nuovamente operativa Sarah preferisce tornare da sé nella Roma antica e riportare Cesare in Gallia, poco prima che questi parta per valicare il Rubicone.

Tutto sembra andare per il meglio, ma Cesare ruba un libro sulla storia di Roma prima di essere lasciato a casa e quando le Leggende tornano sulla nave, Gideon le avvisa che la Storia è cambiata ancora - e che Cesare non è morto alle Idi di Marzo, riuscendo così a conquistare il mondo. Rip e il Bureau intervengono, ma uno degli agenti viene fatto prigioniero dai soldati di Cesare: ed è qui che le Leggende possono finalmente provare il loro valore, scendendo sul campo e dimostrando che le cose si possono anche "incasinare per il meglio". Risolto il problema e ripristinata la linea temporale, Sarah ottiene da Rip il permesso di continuare ad operare contro le anomalie e gli anacronismi - anche se il nostro amico inglese sa perfettamente che le Leggende possono essere pericolose e delicate quanto una motosega, ed è proprio su questa qualità che l'uomo spera di poter contare quando ce ne sarà la necessità.

E Amaya? La donna a quanto pare ha deciso di tornare nel 1942 e proteggere la sua terra, ma come scoprono alcuni soldati tedeschi, sembra aver scoperto una furia combattiva del tutto nuova.

La parte più interessante della puntata è quella sul Time Bureau

LEGENDS OF TOMORROW: SQUADRA CHE VINCE...

Partiamo da un presupposto banale: finora l'Arrow-verse ha scelto una formula piuttosto semplice e anche per certi versi banale per i pilot di questa stagione. Nel momento in cui scrivo non ho ancora visto il primo episodio di Arrow, ma se lo stile si manterrà intatto devo dire di essere abbastanza "preoccupato". Mi spiego: sono sicuro che le serie si muoveranno sui propri binari e che, alla fine, noi fan duri e puri saremo comunque contenti - e da questo punto di vista, le Leggende non ci hanno ancora deluso - ma non nascondo di aver nutrito aspettative maggiori per questo inizio stagione. Invece, ancora più del solito, mi sono trovato davanti tre episodi che pur nella loro buona qualità individuale tradiscono una specie di appiattimento che in sincerità mi ha un po' deluso. Ma è sicuramente presto per parlare di questo: vedremo se nei prossimi episodi le cose cambieranno.

Le Leggende questa volta non ci regalano niente di particolarmente interessante, e anche la scelta del periodo storico è stata deludente (Roma antica e tutto quello che vediamo sono due tende e qualche centurione...). La parte più bella della puntata è dedicata invece a Rip e al suo Time Bureau fresco fresco di formazione: una specie di agenzia federale all'avanguardia, con sede in uffici moderni e ampi, organizzata come un corpo addestrato, dall'aspetto efficiente e dai metodi puliti. Tutto il contrario di quanto si vedeva sia dai Signori del Tempo che dalle Leggende stesse, e non a caso il conflitto diventa inevitabile fin da subito. Ma Rip, per sua stessa ammissione, sa che per quanto i metodi dei nostri eroi siano poco ortodossi spesso si rivelano essere più efficaci di molti professionisti addestrati. Staremo a vedere come queste due entità interagiranno e quale sarà il loro approccio verso la minaccia di questa stagione - che, come sappiamo, sarà un nuovo team di villain guidati da un risorto Damien Darhk che includerà anche Grodd e Kuasa, ma l'agente Sharpe e Rip parlano anche di un certo Mallus, il cui arrivo sembra legato anche al ritorno di una vecchia conoscenza: nientemeno che lo stregone John Constantine! 

Decisamente abbiamo parecchia carne al fuoco: speriamo che non finisca tutto in una nuvola di fumo. Ma sappiamo che da Legends of Tomorrow possiamo tranquillamente aspettarci grandi cose.

LEGENDS OF TOMORROW: IL GIUDIZIO

Episodio nella norma che rischia quasi di cadere nel banale, ma che mette tantissima carne al fuoco e lascia intendere ben più di quanto dice. Peccato per la location temporale pochissimo sfruttata, ma interessante il nuovo rapporto tra le Leggende e il Time Bureau.
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

DC's Legends of Tomorrow 01

Titolo italiano:  N.D.
Titolo Originale: Aruba-Con

Data italiana: N.D.
Data in patria: 10/10/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   2   0   0 


Kentel

Episodio nella norma che rischia quasi di cadere nel banale, ma che mette tantissima carne al fuoco. Interessante il nuovo rapporto tra le Leggende e il Time Bureau.

 13/10/2017


Altri Voti