Al San Diego Comic-Con il panel di DuckTales continua la tradizione inaugurata al D23, quando in sottofondo parte la sigla, l'intera sala non può esimersi dal cantarla, e noi con loro mentre vi elenchiamo tutte le succose anticipazioni presentate alla ricchissima conferenza.
 
I doppiatori di DuckTales al San Diego Comic-Con

- David Tennant parlando del suo Paperon de' Paperoni dimostra molto amore ed umiltà: "Paperone è un enigma costante, è in circolazione da così tanti anni ed ha così tante avventure sul suo currilculum, eppure per quanto si sappia sulle sue eroiche imprese, nulla si conosce della sua persona... in questo senso è un po' come me! (Ride) In ogni episodio è come se un angolo del suo passato venisse portato alla luce. Se sono felice d'interpretarlo? È un personaggio così forte ed iconico che per me è un onore, quando ti viene offerta l'occasione di rivestire un ruolo come questo, ne sei semplicemente profondamente grato."

Gli è stato inoltre chiesto dal pubblico come ci si sentisse a prendere parte a due franchise così iconici come Doctor Who e DuckTales, e senza tergiversare ha risposto: "Mi sento come un Dio... timey-wimey!" facendo sobbalzare i whovians in sala. Alla domanda del pubblico se avesse fatto ricerche sul personaggio, risponde: "Ho passato una sera con dei miliardari una volta. Conta?"

Chiude assecondando la richiesta di un fan, improvvisare "un insulto alla de' Paperoni". L'eccellente risultato potete ascoltarlo direttamente qui di seguito.
 

- Il cast definisce all'unanimità Danny Pudi il miglior urlatore disponibile oggi in un cartone animato, "Potrete aspettarvi molte urla da Qui!"

- Quo è "il Leeroy Jenkins della situazione, [se non cogliete la citazione guardate questo video, Ndr], si butta sempre a capofitto nell'avventura senza nemmeno pensare ai rischi che potrebbe correre." Successivamente Ben Schwartz legge un passaggio di "Guerra e Pace" con la voce e l'entusiasmo di Quo, il pubblico scoppia a ridere;

- Beck Bennett sostiene che "Jet McQuack possegga un cuore ricco d'amore e buone intenzioni, aiuterebbe chiunque se potesse. Il suo più grande problema sta nell'esecuzione."

- Kate Micucci definisce così la sua Gaia: "Ha il cuore e l'immaginazione di un'avventuriera... il suo problema è che non è mai uscita da Villa de' Paperoni prima del trasloco di Paperino e dei nipotini."

- Al cast viene chiesto come sarebbe partire all'avventura a fianco dei personaggi che doppiano:

Tennant: "Non ho le stesse risorse di Paperone, però saprei cavarmela in Amazing Race [reality di corse britannico, Ndr]!"
Pudi: "Con il suo zaino pronto ad ogni evenienza ed il Manuale delle Giovani Marmotte alla mano, Qui mi fa sentire al sicuro ovunque ci si trovi!"
Micucci: "Probabilmente sarebbe proprio Gaia il traino dell'avventura!"
Bennett: "A posto, con Jet l'avventura sarebbe finita prima ancora di cominciare! (Ride)"

- È ufficiale: tanto Darkwing Duck quanto i suoi villain compariranno nel reboot, in questa versione a differenza delle serie storiche, i personaggi condivideranno ufficialmente lo stesso universo. A questo proposito sono state mostrate sullo schermo le sagome di tre villain: Negaduck e Quackerjack di Darkwing Duck e l'attesissima Amelia la fattucchiera;
 
Darkwing Duck nel reboot di DuckTales

- Frank Angones e Matt Youngberg, produttori esecutivi della serie, si lanciano in un toccante ed evocativo pensiero alla base della genesi di questo reboot che dovrebbe convincere anche i più restii a concedergli una chance: "Siamo cresciuti con la serie storica di DuckTales quand'eravamo piccoli, ed oggi desideravamo provare a realizzare uno show che saremmo stati orgogliosi di mostrare ai nostri figli. Da ragazzi eravamo soliti immedesimarci nei nipotini (proprio come speriamo i bambini di oggi facciano), oggi ci viene più spontaneo immedesimarci in Paperone, Paperino e tutti gli altri, questo ci permette grazie ai ricordi di ieri e le consapevolezze di oggi, di offrire una scrittura più profonda ed eterogenea. Forse è sbagliato definire DuckTales un reboot visto che non è esclusivamente un riavvio della serie storica, attinge ai fumetti di tutte le nazionalità, al film ed ai videogames. Questi personaggi non li abbiamo creati noi, esistono da prima che nascessimo... ed esisteranno ancora quando non ci saremmo più, appartengono a tutti, ecco perché l'idea era di rendere questo 'il DuckTales di tutti.' Se tra altri 30 anni, i bambini di oggi una volta cresciuti saranno entusiasti di girare un reboot proprio come noi lo siamo stati oggi, allora avremmo svolto bene il nostro lavoro."

- Per il design e le atmosfere delle storie l'ispirazione principale sono state le storie di Carl Barks, per dinamiche famigliari, relazioni e personalità la fonte principale sono invece le storie di Don Rosa;

- Viene mostrata una clip dal film DuckTales: Woo-oo! che vede Paperone, Jet ed i ragazzi in un sottomarino alla ricerca della perduta città di Atlantide:
 

- Mark Beaks è uno dei nuovi villain principali, ed è l'unico individuo che Paperone e Famedoro odiano più di quanto si odino a vicenda;

- Tonnellate di nuovi personaggi inediti nella serie storica verranno introdotti, molti dei quali parecchio noti a chi è cresciuto leggendo i fumetti;

- Un fan ha gridato "David, sarai sempre il mio Dottore!", un altro ha controbattuto: "Danny, sarai sempre il mio Ispettore SpazioTempo!" riferendosi alla parodia di Doctor Who presente nella comedy Community;

- Ci saranno easter egg all'universo Disney praticamente ovunque, al punto che gli episodi necessiteranno più rewatch per scovarli tutti. Sono previste anche diverse citazioni alla cultura pop, ma la maggior parte di esse saranno rivolte agli anni '80;

- Il panel si chiude com'è iniziato: con cast e pubblico che cantano la sigla all'unisono.
 
SDCC 2017: al panel di DuckTales confermati Darkwing Duck ed Amelia, una clip del film
 
La prima stagione del reboot di DuckTales conterà 21 episodi da 30 minuti cad. e 2 film TV della durata di un'ora. Il primo film DuckTales The Movie: Woo-oo! è previsto negli Stati Uniti sabato 12 agosto, la serie comincerà invece in concomitanza all'anniversario dei suoi 30 anni sabato 23 settembre, entrambi gli appuntamenti sono previsti su Disney XD.

La serie in Italia è prevista in autunno su Disney Channel, ed è già stata rinnovata per una seconda stagione.

 

Salutiamo i paperi della pagina Facebook DuckTales Italia