L'autore Greg Weisman torna a parlare dei nuovi attesissimi episodi di Young Justice: Outsiders, terzo capitolo delle avventure animate dei più celebri sidekicks DC Comics, e lo fa prodigandosi in tantissime succose anticipazioni, a partire da un salto nel futuro, come la serie ci aveva già abituati dalla prima alla seconda stagione: "Compiremo un salto temporale. Non posso dirvi di quanto, ma sento che uno degli elementi più importanti del nostro show sia la possibilità di far invecchiare i nostri personaggi. È una delle caratteristiche che contribuiscono a renderlo unico. La maggior parte delle serie per una moltitudine di ragioni creano un setting in cui i personaggi si muovono senza crescere, in particolare nelle serie animate occidentali... e per noi è un tema importante questa costante crescita, come possiamo affrontarlo senza far passare del tempo?"

Un altro grande cambiamento risiede invece nello spostamento della rete di messa in onda. Il nuovo servizio streaming (ancora senza nome) targato Warner Bros. garantirebbe maggior spazio di manovra in ambito creativo a discapito di quanto concesso da Cartoon Network a causa del suo giovane pubblico: "Abbiamo assolutamente maggior libertà nell'approcciarci a temi adulti, possibilità che sfrutteremo il più possibile, facendo proprio al caso nostro. Ma non stiamo provando a reinventare la ruota qui. È sempre la stessa serie! Non penso che la gente che guarderà la terza stagione se ne uscirà dicendo: 'Wow! Sembra di guardare un porno adesso!' o qualcosa di simile!" (Ride)
 
Young Justice: nella terza stagione un grande salto temporale e contenuti più maturi

E riguardo citazioni e rimandi ai fumetti DC Comics, cosa possiamo aspettarci? "Beh, noi faremo ritorno in TV proprio dopo Rebirth. Per chi non mastica i fumetti, Rebirth è un semi-reboot organico dei New 52, il precedente rilancio a fumetti avvenuto qualche anno fa... ed io non ho letto molto dei New 52. Sono stato molto impegnato nella realizzazione di Star Wars Rebels, quindi ho letto principalmente un sacco di cose di Guerre Stellari... ma ho letto tutto ciò che ora sta uscendo di Rebirth. Ho letto alcuni albi di Nightwing ieri sera e qualcosa di Cappuccio Rosso e I Fuorilegge stamani. Sto leggendo tutte le testate Rebirth e quindi, sì, posso assicurarvi che vedrete sicuramente forti ispirazioni a Rebirth nei nuovi episodi."
 
I primi dettagli sulla trama della terza stagione:
 
In Young Justice: Outsiders, una squadra di supereroi adolescenti provenienti dall'universo DC Comics dovrà affrontare un mondo animato da superpoteri, supervillain e... super segreti. Nella nuova stagione il team affronterà la sfida più grande di sempre: il gruppo proverà a fermare un traffico di meta-umani utilizzati come armi genetiche attraversando non solo il globo, ma l'intera galassia.

Apprezzato da pubblico e critica e con la cifra record di 25 milioni di spettatori su Cartoon Network ottenuti nel corso delle prime due stagioni, il terzo capitolo di Young Justice riproporrà l'accoppiata vincente composta dal suo impressionante stile grafico ed il suo ricco storytelling per un nuovo arco di episodi. Sam Register (Teen Titans Go!, Justice League Action) è produttore esecutivo della serie, Brandon Vietti e Greg Weisman (Star Wars Rebels, Gargoyles) saranno produttori ed autori della serie, mentre il premio Emmy Phil Bourassa sarà direttore artistico per Warner Bros. Animation.

Young Justice venne cancellata diversi anni fa ma fu riesumata grazie all'entusiasmo e le petizioni dell'appassionato fandom in rete e alle convention. La serie è attesa per il 2018 su una nuova piattaforma streaming proprietaria di Warner Bros. e DC Comics non ancora annunciata.

Vi terremo aggiornati!
 
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook di Justice Of Shield Italia.

Fonte:
BamSmackPow