DOVE ERAVAMO RIMASTI

Il piano diabolico di Adrian Chase ha portato Oliver e il Team Arrow ad un confronto finale sull'isola di Lian Yu, dove tutto il gruppo si è trovato in un vero e proprio inferno di fuoco e bombe approntato da Prometheus - un inferno che, apparentemente, è costato la vita all'intero team, lasciando incolumi solo Oliver e il figlio William. 

Black Siren in tutto il suo splendore darkettone

ARROW: RICADUTA

Cinque mesi dopo. Il Team Arrow è di nuovo operativo a Star City: dai flashback scopriamo infatti che le esplosioni, per quanto devastanti, non hanno ucciso tutti i nostri eroi - complici anche gli interventi tempestivi di Slade e di Diggle. Solo Samantha è rimasta purtroppo uccisa, lasciando a Oliver il compito di crescere il piccolo William. Un compito particolarmente difficile, considerata la ritrosia del piccolo, che vede proprio in Ollie il vero colpevole della sua perdita. Anche Thea è rimasta gravemente ferita, ed è tuttora in coma nell'ospedale cittadino.

Star City però non si difenderà da sola: il team deve confrontarsi - dopo mesi di tranquillità in cui il crimine è drasticamente calato - con una nuova minaccia: Black Siren, presunta morta su Lian Yu, che in combutta con Alex Faust e altri criminali pianifica una serie di attacchi mirati contro la Polizia e, indirettamente, contro l'alter-ego di suo padre, Quentin Lance, ormai in bilico tra la sanità mentale richiesta al suo compito di vicesindaco e il richiamo della bottiglia. Tra un'azione rocambolesca e l'altra, dove Wild Dog rimane ferito e fuori gioco per qualche giorno, Quentin e Dinah sono costretti a rivelare che Black Siren non morì in seguito alle esplosioni, ma fu proprio Quentin a doversene "prendere cura" quando, nell'immediato seguito della catastrofe, la Laurel malvagia minacciò la nuova Black Canary. Messo alle strette, Quentin le sparò, e decise con Dinah di tenere il segreto - e il senso di colpa, che tuttora lo attanaglia.

L'ultimo attacco di Black Siren, fortunatamente senza conseguenze, è proprio all'Arrow-caverna: era scopo della donna allontanare il team dal rifugio per scopi ancora non chiari, ma che sicuramente verranno spiegati in seguito. Nel corso delle missioni scopriamo però non solo che Slade e Oliver hanno ormai appianato i propri dissapori e sono pronti a collaborare, ma anche che Diggle è rimasto in qualche modo traumatizzato dagli eventi sull'isola e che non è più in grado di maneggiare le armi con la perizia di un tempo. L'episodio si chiude con una nota drammatica, quando su tutti i notiziari compare una foto di Freccia Verde senza cappuccio né maschera, dove si coglie che la sua vera identità è quella di Oliver Queen.

Cosa facciamo adesso, Oliver?

ARROW: LE SCELTE SI PAGANO

La "ricaduta" del titolo era esattamente quella che gli sceneggiatori dovevano evitare: una sesta stagione, come sappiamo, non era prevista, ma questo dovrebbe consentire a tutti di costruire qualcosa di completamente nuovo senza ripetere gli errori del passato.

Fortunatamente, c'è da dire che almeno dalle prime impressioni sembra andare tutto per il meglio: Quentin non ha semplicemente ripreso a bere, ma anzi ha chiesto a Dinah di aiutarlo; Ollie non si è nuovamente chiuso in sé stesso, invece sta cercando di conciliare i suoi doveri di sindaco ed eroe con quelli nuovi da padre - messo in guardia, su questo, dallo stesso Slade. Inoltre, con Felicity sta cercando un nuovo equilibrio, meno pressante e più fuori dalle scene - dimostrando di aver compreso i problemi della quarta stagione, dove la cosidetta Olicity era davvero sfuggita di mano. John, similmente a quanto già accaduto, scopre di sentirsi inutile per il team ma stavolta viene aiutato fin da subito dalla perspicace Dinah - normalmente, questo tipo di situazioni sarebbero state portate avanti per episodi interi, ma queste scelte mostrano come si voglia davvero dare una svolta alla narrazione tipica e concentrare il tutto su altri punti.

Dinah, in particolare, sembra essere davvero un nuovo centro per il team, la degna erede di Laurel e del manto di Black Canary: di contro, Katie Cassady dimostra di sentirsi particolarmente a suo agio in questa versione più dark, che dà adito a diversi siparietti interessanti con Dinah - su tutti, quando commentando l'outfit dell'avversaria Laurel dice che l'avrebbe gradito di più con le calze a rete, esattamente come la versione classica del costume nei comics.

ARROW: IL GIUDIZIO

Delle quattro premiere finora andate in onda per l'Arrow-verse, sicuramente è stato l'episodio più convincente e solido, oltre che il meno banale. Questo di certo è un buon segno, che mi fa ben sperare sulla nuova linea creativa scelta per lo show. Vedremo nelle prossime settimane!
 
Salutiamo gli amici della pagina Facebook Justice Of Shield Italia.

Arrow 01

Titolo italiano:  N.D.
Titolo Originale: Fallout

Data italiana: N.D.
Data in patria: 12/10/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   2   0   0 


Kentel

Delle quattro premiere finora andate in onda per l'Arrow-verse, sicuramente è stato l'episodio più convincente e solido, oltre che il meno banale. Avanti così!

 16/10/2017


Altri Voti