Hello Oncers!

C'era una volta 
ci propone un episodio a tema Halloween e lo fa mettendoci di fronte a ciò che a volte ci spaventa più di ogni altra cosa, la scoperta di noi stessi.
 
È una storia sai...

Trama
Beauty

Presente. Hyperon Heights. Tilly, l'informatrice di Weaver, sembra cominciare a ricordare qualcosa, qualcosa che spaventa Victoria Belfrey, la quale, facendo pressione sul detective, gli ordina di far riprendere ala ragazza le sue pillole, dato che ha evidentemente evitato di seguire la prescrizione medica negli ultimi tempi. Ritrovata la ragazza, questa sembra voler mostrare a Weaver qualcosa che lo aiuti a ricordare chi è veramente, e quando anche la tazzina scheggiata non riesce a fargli recuperare la memoria, Tilly ruba la pistola e lo spara - adducendo come giustificazione che fosse stato proprio lui a dirle di farlo. Risvegliatosi in ospedale, il detective decide di lasciar andare la ragazza, e nonostante riceva una visita poco amichevole da Victoria, riesce a tenerle testa facendole intendere che adesso è venuto a conoscenza - o meglio ha ricordato - qualcosa di decisamente più compromettente delle registrazioni in possesso della donna.
Contemporaneamente, Ivy è costretta ad accompagnare Lucy a fare dolcetto o scherzetto, ma la bambina fugge via facendo perdere le sue tracce. Jacinda purtroppo non può lasciare il suo posto di lavoro per cercare la figlia senza rischiare di perderlo definitivamente, quindi Henry aiuta Ivy a ritrovare la piccola, aiutandola anche a capire che è il caso che qualche volta metta se stessa al primo posto e non i desideri di sua madre. 

Ivy ringrazia Henry

Passato. Storybrooke. Tutto è pronto per la festa del primo anno di vita di Gideon e Tremotino ha un regalo speciale per la sua famiglia: un libro delle avventure da riempire con i loro prossimi viaggi.
10 anni dopo. In viaggio, Rumple cerca di liberarsi del pugnale gettandolo in un fiume, ma la maledizione che lo lega all'artefatto è troppo forte per essere spezzata così facilmente. Belle gli promette quindi di aiutarlo a trovare un modo di liberarsene e di esaudire il desiderio dell'uomo di vivere da mortale accanto a lei.
Dopo molte ricerche, la donna trova una profezia che li porta in un luogo in cui, per aspettare il tramonto che mostrerà a Rumple la via per liberarsi del pugnale, trascorrono in realtà tutta una vita e precisamente quella di Belle, che spira rivelando a suo marito che il sole che doveva tramontare era il suo. L'uomo decide allora di cercare il Guardiano, l'unico a cui potrà consegnare il pugnale e liberarsene una volta per tutte: nel suo viaggio di ricerca si imbatte in Alice, nello stesso reame in cui si trovano Henry e Cenerentola.

Solo amici e poi uno dice un noi, tutto cambia già

Dietro la maschera

Via il dente, via il dolore: partiamo da quello che secondo me ha rappresentato uno dei punti più critici e controversi dell'episodio, ossia il parallelismo creato con con il film d'animazione Disney/Pixar UP. Perché critico e controverso? Perché chi vi parla ama UP dalla più profonda sistole del proprio cuore, quindi dire ciò quello che sto per dire mi costa un'immane fatica. Ad un primo occhio la costruzione di tale parallelismo mi ha suscitato un'enorme tenerezza, ma più andavo avanti più mi sono resa conto che la tenerezza si è trasformata in un pizzico di fastidio. Sono la prima ad amare il citazionismo e il buttare qua e là nella trama elementi che mi facciano collegare l'opera ad un'altra di qualsivoglia genere, ma credo che un conto sia parlare di citazionismo, un altro di copia pura e semplice quale, ahimè, ci siamo trovati ad assistere in questo quarto episodio della settima stagione. E la cosa che più di tutte lascia l'amaro in bocca è che per dare ciò che nella mente degli autori doveva essere una degna conclusione alla storyline Rumbelle, e in particolar modo a quella di Belle, han dovuto scopiazzare un'altra storia invece che concentrarsi su una ad hoc per una delle coppie che, nel bene o nel male, era uno dei simboli più iconici e travagliati della serie. Anche su Belle cala il sipario, e proprio come è successo per Emma, anzi forse in maniera ancora più amplificata, crolla lasciando un grandissimo senso di insoddisfazione.

Famiglia del Mulino Bianco levate

Fortunatamente, non tutto è da buttare: qualcosa, o meglio qualcuno, di buono questa puntata ce l'ha dato, e sto parlando di Alice/Tilly che dà una prova niente male. Unica oltre a Lucy a ricordare vagamente chi è in realtà, ci regala un brio esagerato, tutto finalizzato a far riprendere Tremotino per portare a compimento un compito che lui stesso le ha dato tempo addietro. Dietro una corazza di pillole, frasi tutte da interpretare e movenze esagerate e caricaturali, si nasconde una ragazza probabilmente molto più profonda e ponderata di ciò che non possa sembrarci ad un primo sguardo. Inoltre, con sapiente pacatezza, proprio tramite il suo personaggio, gli autori provano a reintrodurre la tematica LGBT nella serie, e sembra che questa volta abbiano imparato dagli errori del passato - almeno per ora. Capiamo che Tilly è lesbica, o come minimo bisessuale, sia quando racconta di una sua "ex ragazza", sia quando incontrando Tremotino per la prima volta gli fa la battuta con tanto di occhiolino sul fatto che sia lì per cercare un principe. Ne parla con normalità e naturalezza, modo in cui secondo me certe tematiche andrebbero trattate proprio per farne capire la portata naturale. Spero che su questo piano gli autori continuino per questa via e che non usino tale tematica come pretesto per costruire trame e personaggi traballanti (qualcuno ha detto Dorothy?) solo per buttare il sasso e poi nascondere la mano.
 
Alice

Un altro punto a favore dell'episodio è la tematica trattata, e l'aver scelto di trattarla proprio in una puntata a tema Halloween è una chicca che, dal mio punto di vista, non è passata assolutamente inosservata. Sia nel presente, sia nel passato, vediamo i personaggi fronteggiare forse una delle prove più spaventose che l'essere umano debba affrontare: buttare giù la maschera dopo anni,(dopo vite intere nel caso di Rumple) e trovare se stessi. Mettersi al primo posto può non essere così semplice, perché significa prima di tutto scoprirsi per ciò che realmente si è, per ciò che realmente si vuole, e capire quanto siamo a disposti a lottare per noi stessi, per ciò che siamo. Messa su questo piano è forse una delle cose più spaventose che potremmo ritrovarci a fare, ma solitamente sono proprio le cose più spaventose e faticose a dare i frutti più dolci e duraturi una volta affrontate. 
 
Ritrovare se stessi

Considerazioni finali

Beauty è un episodio decisamente conflittuale: se da un lato vediamo sfociare il citazionismo in una copia pure e semplice e neanche troppo adattata, dall'altra però troviamo nuovi interessanti personaggi all'orizzonte e tematiche non così scontate o semplici da affrontare nel giusto senso. Due anime contrastanti si muovono per tutta la durata dell'episodio che, se non soddisfa per la parte riguardante la chiusura del cerchio Rumbelle, ci fa tendere piacevolmente le antenne nei confronti del personaggio di Alice/Tilly e delle sue potenzialità.
 
 

C'era una volta 04

Titolo italiano:  Belle
Titolo Originale: Beauty

Data italiana: 08/11/2017
Data in patria: 27/10/2017
Durata: 0 minuti

Totale voti:   0   2   0 


RinK-Chan

Episodio decisamente conflittuale: se da un lato vediamo sfociare il citazionismo in una copia pure e semplice, dall'altra però troviamo nuovi interessanti personaggi e tematiche all'orizzonte.

 31/10/2017


Altri Voti