Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. è arrivata alla sua quinta stagione dopo un percorso evolutivo convincente ma accidentato. Presentata come la serie TV Marvel con funzione da collante tra le varie pellicole facenti parte del Marvel Cinematic Universe, lo show non ha soddisfatto le grandi attese riposte in esso. Una natura procedurale e l'assenza iniziale di supereroi ha fatto calare l'interesse del pubblico, nonostante uno zoccolo duro di fan si sia immediatamente formato. Con il passare degli episodi e delle stagioni, Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. si è sempre evoluto, non cristallizzandosi mai nella sua forma narrativa e introducendo elementi sempre nuovi, cercando di correggere i propri difetti. Il serial è riuscito ad imporsi, soddisfacendo a volte maggiormente rispetto a serie supereroistiche più pubblicizzate ma meno riuscite. Purtroppo, però, il pubblico abituale di ABC non ha ben recepito i pregi di questa serie TV, gratificandola solo con le visualizzazioni in differita. Questo ha fatto sì che lo show fosse costantemente in bilico, dunque gli autori del serial hanno scritto questa stagione come se fosse l'ultima, evento poi scongiurato da un rinnovo abbastanza insperato che ne ha, però, cambiato la formula: Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. abbandonerà la canonica formula dei 22/24 episodi stagionali a favore di "miniserie" di 13 episodi da mandare nel periodo estivo. Quindi, anche se lo show continuerà, questa quinta stagione si può considerare come la fine di ciò che abbiamo visto fino ad ora.

È arrivato il momento di analizzare se questa "conclusione" sia stata veramente soddisfacente.
 
Deke

MARVEL'S AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: TRAMA E CAST

Lo S.H.I.E.L.D. si ritrova nello spazio, coinvolto in una missione da cui dipende la salvezza della Terra e dell'umanità come la conosciamo. Gli alieni non saranno l'unico ostacolo per tornare a casa sani e salvi...
 
Kasius

MARVEL'S AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: L'UOMO CHE VISSE DUE VOLTE

Il cliffhanger dell'ottima quarta stagione di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. ci ha lasciato con Coulson e gli altri prigionieri nello spazio. La situazione però non è così semplice, visto che i nostri eroi sono anche nel futuro, dispersi nel tempo e nello spazio - citazione non casuale, date le numerose battute su Doctor Who presenti -, intrappolati in un loop temporale, con la Terra distrutta - per colpa loro - e una profezia che li investe a ruolo di salvatori. La posta in gioco non è mai stata così alta: oltre che con i nemici - alieni o umani che siano -, lo S.H.I.E.L.D. dovrà fare i conti con le proprie azioni, che hanno portato alla distruzione e al loop temporale.

Questa quinta stagione si può dividere in due parti: quella ambientata nel futuro e quella nel presente, per impedire il futuro.

La prima è quella più avventurosa, curiosa e simile al tono di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D.. I nostri eroi dovranno fare gruppo, salvarsi ed aiutare il prossimo, tutto in un'ambientazione completamente inedita e con personaggi nuovi ed interessanti come Kasisus, Sinara e Deke. Paradossalmente, però, è anche la parte più debole: dopo lo stupore iniziale, le potenzialità del Faro vengono poco sfruttate, riducendosi a dinamiche già viste altre volte nella serie TV. 

Tornati al presente, le cose migliorano decisamente: alle caratteristiche forti dello show viene mixato lo smarrimento dei protagonisti, che faticheranno ad agire come squadra in quanto consci del destino che li attende. Con il passare degli episodi si consoliderà un'atmosfera di ineluttabilità, con un futuro che sembra immutabile e il fatto che solo la morte di Coulson sembri poter spezzare il loop temporale. Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. gioca in modo molto intelligente con le linee temporali, dando una sua interpretazione ad uno spunto spesso abusato come quello del destino da cambiare.
 
Flint

MARVEL'S AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: THE END?

Questa quinta stagione di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. ha citato eventi e riportato a schermo personaggi apparsi nella serie TV fin dalla prima stagione, accontentando i fan su molte cose  - un esempio è il matrimonio tra i Fitz-Simmons - e offrendo come villain conclusivo un cattivo proveniente dal mondo dei fumetti come Graviton. Una strada disseminata di chicche e colpi al cuore per i fan, che hanno assistito a un crescendo continuo e a una puntata finale potente, emozionante, che ha chiuso un cerchio lungo cinque anni. Inutile girarci attorno, questo era il finale perfetto per la serie TV - tocco di classe che la quinta stagione fosse iniziata con il disegno di un uomo e una donna sulla spiaggia e sia finita con Phil e Melinda sulla spiaggia.

Coulson in fin di vita è stato determinante per la vittoria dello S.H.I.E.L.D., regalandosi il tempo di salutare spettatori e amici dopo aver rifiutato di prolungare nuovamente la sua vita artificialmente  - considerandolo sbagliato ed innaturale. La sua visita finale a Tahiti vale più di mille parole di commiato. May lo accompagnerà nei suoi ultimi giorni di vita, alimentando una love story che i fan aspettavano da tempo immemore. Daisy, grazie ai poteri rigenerativi di sua madre, ha potuto dare sfogo ai suoi poteri alla massima potenza. La ragazza non è più l'hacker degli inizi, la ragazza innamorata e instabile del mentre, e nemmeno il capo dello S.H.I.E.L.D. che poteva essere, ma un soldato sul campo, una vera supereroina. Mack non solo non ha mollato la squadra, ma ne è diventato il capo, riavvicinandosi a Yo-Yo, che è riuscita a spezzare il loop temporale, potendo invecchiare con l'uomo che ama. Simmons è rimasta vedova, ma la sua mente analitica le ha fatto capire che il Fitz che è morto è quello proveniente dal futuro, mentre il Fitz del presente è ancora ibernato in una capsula nello spazio, deve solo ritrovarlo. Questo doveva essere ciò che avrebbe motivato il resto della sua vita, ma probabilmente sarà la ricerca da cui si partirà nella sesta stagione. Ma avevamo davvero bisogno di una nuova stagione?

Sinceramente, è difficile dirlo. I personaggi ormai hanno dato molto e sono stati sviscerati in quasi tutti i loro aspetti. I fan hanno visto quasi tutto ciò che sognavano e desideravano; tante volte Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. sembrava aver esaurito le proprie carte, per poi sorprendere tutti. Aggiungiamoci anche il fatto che, dopo il quarto film degli Avengers, tutto potrebbe essere cambiato e quindi proporre nuovi sbocchi narrativi. Non ci resta che aspettare e vedere, ciò che è certo è che un finale così bello ed adatto a chiudere la serie TV ormai è stato utilizzato e difficilmente si riuscirà in futuro a proporre qualcosa di simile.
 
Il generale Hale

MARVEL'S AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: GIUDIZIO

La quinta stagione Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. chiude un cerchio lungo cinque anni coccolando i suoi fan, emozionando e concludendo le storie dei suoi protagonisti. Un finale perfetto che però è solo un finale di stagione. Sarà difficile fare di meglio in futuro, e siamo curiosi vedere cosa lo show sarà ancora in grado di offrire, cambiando struttura (stagione da 13 episodi) e dovendo fare a meno di Coulson. La seconda parte di stagione è qualcosa di davvero pregevole, mentre la prima parte ha zoppicato di più nonostante l'ambientazione spaziale offrisse molte potenzialità.