The Handmaids Tale, soprattutto con la sua seconda stagione, ci ha abituati a scene molto molti forti, ma vi sorprenderà sapere che c'è addirittura una scena che Joseph Fiennes si è rifiutato di girare.

L'attore ha recentemente dichiarato che il suo personaggio, Fred Waterford, originariamente doveva violentare sua moglie Serena (Yvonne Strahovski) mentre la coppia si trovava al confine tra Gilead e Canada per una visita diplomatica.

"Per quanto Fred sia un uomo ripugnante, pericoloso e crudele, sento di doverlo difendere, almeno in parte," ha detto l'attore. "Nell'episodio 9 c'era un momento in cui Fred – subito dopo essersi incontrato con Luke – avrebbe dovuto violentare Serena in una stanza d'albergo. La cosa non mi convinceva affatto, ho dovuto insistere e rifiutarmi di farlo perché sentivo che, anche se Fred è quello che è, è umano anche lui. Immagino che sia rimasto scosso dall'interazione con Luke, si sia scontrato faccia a faccia con la realtà, si sia preso del tempo per digerire il tutto e capire, senza la necessità di forzare sua moglie a fare qualcosa che non avrebbe voluto mentre si trovavano in una camera d'albergo in Canada."
 

Fiennes ha perorato la sua causa con successo ribadendo tramite lunghe email come secondo lui la scena fosse narrativamente inutile: "Yvonne ha ritratto Serena così magnificamente attraverso la privazione dei diritti da parte del regime e di Fred che non c'era bisogno di una scena tanto dura per spingerla improvvisamente oltre il limite."

L'attore ha anche indicato che apprezza lavorare con del materiale difficile: "Si tratta davvero di battersi per il lato umano all'interno di un personaggio molto oscuro."
 
Fonte:
Entertainment Weekly