Dopo il successo de Il gioco di Gerald, adattamento dell'omonimo romanzo di Stephen King, Netflix riprova la strada dell'horror affidandosi nuovamente a Mike Flanagan, il regista del film. Stavolta si tratta della serie TV Hill House, una moderna interpretazione del romanzo di Shirley Jackson, divenuto un classico della letteratura horror e delle storie di fantasmi. Grazie a Netflix, abbiamo avuto la possibilità di visionare i primi episodi in anteprima e ora vi raccontiamo le nostre impressioni.

Hill House sarà disponibile sul servizio streaming dal 12 ottobre.
 
Recensione in anteprima di Hill House

Trama e cast

La storia racconta di cinque fratelli che hanno trascorso l'infanzia in quella che sarebbe dovuta essere la casa perfetta, ma che a seguito di misteriosi e pericolosi avvenimenti è diventata la più famosa casa infestata del paese. Ora i fratelli sono adulti, ma a causa di un momento tragico si ritrovano forzatamente insieme e costretti ad affrontare i fantasmi del loro passato. Alcuni di questi sono nascosti nei meandri della loro mente, mentre altri potrebbero essere fisicamente appostati nelle tenebre di Hill House.

Michiel HuismanCarla GuginoTimothy HuttonElizabeth ReaserOliver Jackson-CohenHenry ThomasKate Siegel e Victoria Pedretti sono parte del cast, accanto a Lulu WilsonMcKenna GracePaxton SingletonViolet McGraw e Julian Hilliard.
 
Gli incubi potrebbero essere reali

Analisi

Scordatevi gli zombie e la lotta per la sopravvivenza in un mondo post-apocalittico o l'eccentricità e lo splatter, qui ci troviamo di fronte ad una ghost story moderna ma dal sapore classico, in cui la suspense e l'atmosfera la fanno da padrone e dove il sangue quasi non si vede. La serie ricorda i cult del genere quali The OthersAmityville Horror o Shining, ma in un linguaggio diverso, quello delle serie TV, con la storia che inizia confusa e ricca di misteri, ma che pian piano sembra dipanarsi e dare spiegazioni, o almeno si spera, nel resto degli episodi. La qualità, ovviamente, è di stampo cinematografico di alto livello e sono presenti tutti gli elementi che contribuiranno a rendere cupa e inquietante la vicenda: dalle strane luci alle misteriose ombre, dai sinistri cigolii alle apparizioni a sorpresa, fino a piccoli sprazzi di follia ben dosati. La casa è quindi di stampo gotico, isolata e immersa nella nebbia, con lunghi corridoi e angoli bui.

I primi episodi hanno un ritmo molto calmo, ma mai noioso: gli autori si prendono tutto il tempo necessario per presentare la famiglia e i legami che la uniscono, sia durante i tragici eventi del passato, che nel presente. Al contrario di un film, qui la storia può e dev'essere raccontata in circa dieci ore, non è quindi necessario correre, ma trascinare lo spettatore nell'incubo che i personaggi hanno vissuto e stanno tutt'ora vivendo, creando quindi la giusta atmosfera che, in un crescendo di suspense, raggiungerà il suo climax.
 
La casa gotica e misteriosa

Come già è stato detto, la storia è raccontata su due piani temporali diversi in stile It. Da una parte abbiamo vari flashback che ricostruiscono l'infanzia dei bambini e i vari eventi che hanno sconvolto le loro vite e li hanno portati il più lontano possibile da quelle mura. Al momento si può solo supporre ciò che è accaduto, grazie a piccoli indizi disseminati qua e là, ma la storia è ancora da raccontare e noi non vediamo l'ora di scoprirla. Contemporaneamente, vengono mostrate le vite dei protagonisti ormai adulti: va detto che raramente gli horror descrivono cosa avviene dopo un trauma del genere e come viene affrontato e superato e i nostri protagonisti non sembrano esserci riusciti, in quanto i fantasmi del loro passato sono ancora lì a tormentarli. Fantasmi che riaffiorano e che potrebbero riportarli nuovamente ad Hill House.
 
La storia è divisa in piani temporali differenti

Giudizio

Hill House è probabilmente una serie che in tanti cercavano e attendevano. Dopo anni di splatter in TV, qui l'orrore è costruito con l'atmosfera e l'angoscia dei personaggi, elementi che li hanno accompagnati nel loro incubo nel quale tentano di trascinare lo spettatore. Lo stile classico e la qualità cinematografica di alto livello vengono qui usati in un linguaggio seriale che promette tanto mistero e brividi.

Trailer