Quattordici anni dopo aver appeso formalemente i suoi canini da vampiro al muro, David Boreanaz si è ritrovato nuovamente a lottare per difendere l'onore di Buffy l'ammazzavampiri

Mentre parlava ad un panel durante il New York Comic-Con, all'attore - attualmente impegnato con SEAL Team di CBS - è stato chiesto cosa ne pensasse del reboot/revival di Buffy (chiamiamolo solo "progetto" per adesso), e quando il pubblico ha cominciato a fischiare, Boreanaz si è fatto avanti. 

L'attore difende l'idea del reboot di Buffy

"Andiamo, ragazzi. È una cosa buona," ha dichiarato. "Accettiamola. Sono molto felice per loro. Vogliono abbracciare una nuova generazione, qualcosa di nuovo... Tutti vogliono il vecchio, vogliono tornare indietro, e questo lo posso capire. Ci volete vedere nuovamente in quei ruoli. È grandioso, è fantastico, [ma] le cose vanno avanti, le storie si evolvono, i tempi cambiano. Penso che sia una grande opportunità per un reboot del genere debuttare di questi tempi, con tutto ciò che potete fare con la tecnologia. Come potete esplorare quelle relazioni con lo stesso tipo di metafore. Lo appoggio completamente. Credo sia fantastico. Buon per loro. Spero diventi grande e di successo, e faccia quello che deve fare."

Boreanaz ha dato anche la sua benedizione ad un ipotetico nuovo attore che andrebbe a ricoprire il ruolo di Angel, personaggio che interpretato dal 1997 al 2004 sia nella serie madre sia nello spinoff, Angel: "Se qualcuno può mettersi nei miei panni e interpretare il mio personaggio, che lo faccia, perché io non metterò più tutto quel make up!

L'attore potrebbe non aver nulla di cui preoccuparsi. Anche se il nuovo progetto di Buffy - scritto da Monica Owusu-Breen (Midnight, Texas) e prodotto dal boss orginale della serie Joss Whedon - è stato presentato come un "reboot", con un'attrice afroamericana che andrebbe a ricoprire il ruolo della proagonista, un recente tweet di Owusu-Breen suggerirebbe che potrebbe essere più un revival. E ciò significa che non avremo un nuovo Angel. 
 
 
Fonte:
TVLine