The Good Fight ha attinto ancora una volta dalla sua ricca backstory in The Good Wife, scegliendo il veterano di Ugly Betty Michael Urie per riprendere il suo ruolo dello scagnozzo della NSA Stephen Dinovera in un episodio della terza stagione.

Urie, che attualmente sta ricevendo valutazioni entusiastiche per il suo ruolo da protagonista nel revival di Broadway Torch Song, aveva interpretato Stephen per un totale di quattro episodi in The Good Wife. È comparso spesso assieme a Zach Woods di Silicon Valley, del cui personaggio appaltatore della NSA Jeff Dellinger non si prevede il ritorno.

Un rappresentante di CBS All Access ha confermato il periodo di lavoro in The Good Fight di Urie, ma si è rifiutato di fare luce su cosa porti al ritorno del suo alter ego.

The Good Fight: Michael Urie riprenderà il suo personaggio in The Good Wife nella terza stagione

Nella terza stagione di The Good Fight, che partirà all'inizio del 2019, la Diane di Christine Baranski "cercherà di scoprire se si può resistere ad un'amministrazione folle senza impazzire a propria volta", secondo la descrizione ufficiale. Nel frattempo, "Adrian e Liz lotteranno con un mondo post-fattuale dove l'avvocato che racconta la storia migliore trionfa sull'avvocato con i fatti migliori, e Lucca cercherà di mettere in equilibrio un nuovo figlio con un nuovo amore."

Come riportato in precedenza, Michael Sheen di Masters of Sex si unirà al cast nel ruolo di un brillante, carismatico e machiavellico avvocato - uno con un salutare appetito per il sesso e le droghe - dal nome di Roland Blum.
 
Fonte:
TVLine