A quanto pare gli show Netflix cancellati dalla Marvel non si trasferiranno su Disney+.

Questa era la speranza dei fan, dopo la cancellazione di Marvel's Daredevil - che faceva seguito a quella di Marvel's Iron Fist e di Marvel's Luke Cage -  ma, a quanto pare, questa strada non è percorribile, come evidenziato anche dal critico televisivo di Rolling Stone Alan Sepinwall su Twitter:
 

Alan Sepinwall ha spiegato che "I dirigenti hanno già detto che non vogliono questi show sul servizio streaming Disney," aggiungendo, "E anche se lo facessero, la natura dei contratti renderebbe praticamente impossibile l'idea."

Ha continuato precisando che c'è una differenza cruciale tra Marvel Studios e Marvel Entertainment. Gli show Disney+ sono tutti realizzati da personaggi dei Marvel Studios, "che non amano o vanno d'accordo con i dirigenti della Marvel TV che hanno creato Daredevil", mentre è tecnicamente possibile che i Marvel Studios realizzino una serie di Daredevil tra qualche anno - probabilmente sarà un reboot, come fece la Sony che silurò Andrew Garfield in favore di Tom Holland come Spider-Man.

Questa non è una dichiarazione ufficiale, ma il fatto che le due divisioni Marvel non collaborino è appurato, come anche che Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - progetto della divisione televisiva - continuerà su ABC senza essere portato su Disney+.

Detto questo, ci sono ancora altre possibilità: la più importante è quella legata ad Hulu. Sappiamo che Disney sta pianificando una distribuzione internazionale di Hulu, una volta completata l'acquisizione di Fox, e il loro piano sarebbe di spostare tutti i contenuti più maturi in quella sede. Quella sarebbe sicuramente una sistemazione più appropriata per le serie TV cancellate da Netflix.
 
Fonte:
ScreenRant