logo SerialClick.it

8.0/10
-

"Kuzu No Honkai" arriva come una ventata d'aria fresca nel panorama degli anime sentimentali. Innanzitutto perché tratta l'amore adolescenziale in maniera piuttosto matura, non fermandosi al primo bacio come la maggior parte delle serie di questo tipo, ma mostrandoci anche i normali impulsi sessuali che hanno i ragazzi di giovane età. Sono nate anche delle polemiche per delle scene troppo spinte. Polemiche secondo me sterili, perché le scene a sfondo sessuale non sono mai volgari o per puro fanservice, ma hanno sempre una logica e servono per far evolvere la storia in una determinata direzione.

Passiamo alla trama. Hanabi è da sempre innamorata di suo fratello maggiore acquisito, anche Mugi è innamorato della sua professoressa Akane da molto tempo. Entrambi gli amori non sono corrisposti, così Hanabi e Mugi decidono di frequentarsi per riempire in qualche modo il vuoto di un amore che non possono raggiungere.
La trama in sé è molto semplice, chiunque abbia un po' di esperienza con gli anime sentimentali può anche immaginare come si evolverà. E vi dirò, in questo riuscirà anche a stupirvi. Più che la storia il pregio principale di "Kuzu no Honkai" sono i personaggi. Perché tutti, sia quelli principali che quelli secondari, sono caratterizzati benissimo. Non c'è nessun personaggio stereotipato, sebbene alcuni lo potrebbero sembrare a primo impatto. Ognuno ha un suo ruolo e una sua evoluzione nel corso della storia. Una menzione d'onore va sicuramente alla professoressa Akane, che monopolizzerà quasi interamente la seconda parte dell'anime, oscurando la nostra protagonista. Akane ci verrà presentata prima in un certo modo, per poi sconvolgere interamente il suo carattere e mostrarcela per quella che è davvero. E infine verrà approfondita, ci verranno mostrati tutti gli aspetti migliori e peggiori del suo carattere, e la sua evoluzione attraverso le relazioni amorose che intraprenderà nel corso dell'anime. Come vedete, ho preferito rimanere sul vago, per non rovinarvi il piacere di scoprire da soli questo personaggio. In pratica diventerà quasi lei la protagonista e ruberà la scena un po' a tutti.

Poi vorrei fare i miei complimenti anche al reparto tecnico. La grafica dell'anime è davvero sublime, i personaggi sembrano colorati con un tocco di pastello leggero, e la scelta registica di trasformare alcune scene quasi in pagine di un manga shojo dà all'anime quell'aria leggera e spensierata della gioventù, nonostante la storia tratti di primi amori dolorosi.

L'anime non è comunque privo di difetti, a volte i personaggi sono un po' troppo spenti e malinconici, alcuni dialoghi e monologhi allungano e appesantiscono qualche puntata. Nonostante queste piccole imperfezioni rimane un anime davvero gradevole, e difficilmente troverete un altro anime sull'amore adolescenziale che riesca anche a parlare di sesso senza scadere in gratuito fanservice.