logo SerialClick.it

-

Sfruttando le ritrovate peculiarità delle produzioni esclusive in OVA senza passare per la TV, "Strike the Blood" prosegue la sua storia oltre l'anime passato diverso tempo fa.
Il brand ha sicuramente un certo seguito, e quindi lo sforzo produttivo è stato senza dubbio sostenuto dagli appassionati della serie che hanno premiato anche questa incarnazione nelle vendite.

Venendo all'anime in sé, chi conosce e gradisce "Strike the Blood" saprà già cosa trovarvi, ovvero nuove avventure per Koujo Akatsuki e la sua gang formata per la maggior parte da femmine più o meno spasimanti nei suoi confronti.
Due saranno le storie che si ritroveranno in questi episodi: dapprima Koujo, Yukina e Sayaka dovranno difendere l'isola da un losco figuro che vuole richiamare il leggendario Leviathan per portare la distruzione; poi scatterà un'emergenza sulla terraferma e Koujo dovrà certamente accorrere senza perdere tempo, ma, tra amici, aiutanti, nemici e ostili vari, avrà il suo bel da fare.

Insomma, ritroviamo il consueto mix di avventura, azione, gag, con un buon condimento di fanservice che sarà senza dubbio gradito ai fan della serie. Positivamente robusto, poi, è il fatto che comparirà quasi tutto il cast della serie con un buono spazio per tutti, manca giusto la bella La Folia, che però farà comunque un'apparizione, gioia per gli occhi di tutti (senza dimenticare la Natsuki Minamiya in versione cresciuta).
Tecnicamente abbiamo una grafica pulita, buone animazioni e musiche gradevoli ad accompagnare il tutto.

Tutto ok quindi per i fan di "Strike the Blood". Speriamo quindi in un nuovo ritorno di Koujo e compagne, viste anche le non secondarie rivelazioni fatte in questo ottetto di episodi.